Pulizia con scopa a vapore: vantaggi e svantaggi

Da tempo volevo provare a pulire i pavimenti in modo differente dal solito, utilizzando il vapore al posto dei detergenti. Utilizzo solo detergenti Eco bio per la casa, ma a dire il vero per i pavimenti ancora non ho trovato nulla di soddisfacente. Ho cominciato ad utilizzare dei panni in microfibra davvero fantastici, ( Mr. Siga Mop), li bagno in acqua super calda e li strizzo bene, poi li passo senza detergenti o al limite con un goccio di detergente Solea per pavimenti. Ma la curiosità della scopa a vapore e della possibilità di sterilizzare e disinfettare i pavimenti (anche a causa Covid, ma non solo) mi è rimasta. Soprattutto anche per la possibilità di igienizzare i sanitari, pulire il forno e i fornelli senza usare mille saponi. Perciò ho deciso di acquistare la mia prima scopa a vapore!

Vantaggi

Il principale vantaggio della scopa a vapore è quello di non aver bisogno di detergenti. Questo permette di risparmiare sull’acquisto dei saponi e di non inquinare.  Per me, che sono sensibile agli odori, c’è l’ulteriore vantaggio di non dover sentire l’odore dei detersivi. Per alcuni non sentire profumo di pulito è un deterrente, per me è un valore aggiunto! C’è poi nell’utilizzo del vapore il vantaggio igienico, anche se secondo me non è il principale vantaggio, si può vivere senza sterilizzare tutto ogni 30 secondi, però comunque resta una caratteristica del vapore, quindi ben venga! Un altro vantaggio per gli amanti del vapore è la praticità rispetto al classico vaporetto, che ho avuto in passato e poi rivenduto, perchè troppo impegnativo nella manutenzione, pesante ed estremamente ingombrante.

Svantaggi

Lo svantaggio principale è il costo delle scope a vapore, molto superiore a quello di mocio e secchio, anche se poi non essendo necessario acquistare i detergenti, a lungo andare il costo si ammortizza. Un altro svantaggio è la manutenzione. Bisogna sempre fare attenzione all’acqua che si utilizza e non lasciare acqua nel serbatoio a fine pulizia perchè il calcare danneggia l’apparecchio. I panni in microfibra sono costosi e vanno puliti dopo ogni utilizzo. Ci sono poi svantaggi legati alle singole scope a vapore, in base ai modelli alcune producono vapore insufficiente o incostante, oppure si rompono facilmente. Per questo è meglio leggere le recensioni dei modelli prima dell’acquisto.

Come si usa la scopa a vapore?

  • Per prima cosa è necessario spazzare il pavimento o passare l’aspirapolvere, poi si prende un panno in microfibra pulito e lo si fissa alla scopa a vapore.
  • Si riempire il serbatoio dell’acqua, meglio se distillata o di bottiglia, per evitare che il calcare danneggi la scopa .
  • Si collega l’apparecchio all’alimentazione e si attende giunga in temperatura, il tempo necessario per questa operazione varia da modello a modello.
  • La scopa è pronta per essere usata: dovrai appoggiarla sulla superficie da trattare, e spingerla avanti e indietro: la semplice passata in avanti irrorerà col vapore la zona da pulire, mentre andando indietro assorbirà l’acqua col panno in microfibra, asportando contemporaneamente lo sporco che il vapore ha rimosso.
  • Al termine delle operazioni di pulizia si spegne la scopa a vapore e si attende qualche minuto. Quindi si può rimuovere il panno in microfibra, che potrà essere utilizzato nuovamente dopo averlo lavato.

Pulire i Tappeti con la Scopa a Vapore

La scopa a vapore si può utilizzare anche per la pulizia dei tappeti, utilizzando l’ apposito accessorio. Anche in questo caso i tappeti andranno prima puliti con il batti-tappeto o l’aspirapolvere, sia sul lato dritto che sul rovescio, poi sarà possibile disinfettarli e sterilizzarli con la scopa a vapore, da passare prima sulla superficie sottostante, tenendo il tappeto al contrario e, dopo aver aspettato qualche minuto affinché si asciughi, anche sulla parte del pelo.

Accessori

Molti modelli di scopa a vapore hanno anche degli accessori, che risultano molto utili per pulire superfici specifiche. Si tratta di tubi, bocchette e ugelli, che bisogna montare alla bocca di uscita della scopa per dirigere il vapore dove serve. Alcuni modelli hanno il corpo staccabile, ovvero la possibilità di staccare il manico e utilizzare il generatore di vapore con la testa pulente con la massima praticità su superfici verticali, sanitari, fornelli ecc.

La mia scelta

Dopo varie ricerche ho scelto su Amazon la Lavapavimenti a vapore Steam-mop 10 in 1 della BLACK & DECKER. Perchè l’ho scelta: dai commenti mi sembrava un buon prodotto, il prezzo è accettabile e ha tra gli accessori quello per i tappeti. Inoltre il corpo si stacca e si può utilizzare per pulire forno, fornelli, sanitari, insomma…non solo pavimenti.

A breve metterò una recensione sul funzionamento e sulla praticità di utilizzo. Spero davvero che sia un aiuto valido in casa!

Potrebbero interessarti anche:

 

Dyson senza filo: novità 2020

Dyson ha deciso di puntare sull’aspirazione senza filo: le scope elettriche andranno a sostituire i modelli a traino che avevo descritto nel precedente articolo. Noi siamo contenti in famiglia dei nostri aspirapolvere Dyson, una casa più pulita è una casa più sana. Per questo uno degli aiuti fondamentali in casa è un buon aspirapolvere. Dal momento che sono passati 8 anni dall’acquisto del mio Dyson a traino e 3 da quello del V8, su richiesta di molti di voi ho deciso di  informarmi sui nuovi modelli disponibili.

Sul sito Ufficiale Dyson non è più possibile acquistare quelli a traino. Sono invece disponibili 3 modelli senza filo: V8, V10 e V11.

Caratteristiche Dyson V8

Le caratteristiche del modello V8 sono:

  • Il motore digitale raggiunge fino a 110.000 giri al minuto
  • La batteria al litio offre fino a 40 minuti di autonomia senza cali di prestazione. Ma attenzione! Questo valore si riferisce all’utilizzo alla velocità più bassa e senza spazzole motorizzate inserite! 
  • Il sistema di guarnizioni rende il V8 sigillato e in grado di trattenere il 99,97% della polvere fino a 0,3 micron, espellendo aria più pulita.
  • Tecnologia di svuotamento igienico del contenitore.
  • Potenza elevata e basso rumore
  • 2 velocità
  • 2 spazzole e 6 accessori inclusi: Spazzola Direct Drive con setole rigide ideale per la pulizia di tappeti o lo sporco più difficile. Spazzola rullo morbido ideale per tutti i tipi di pavimenti e tappeti, Mini turbospazzola, Accessorio multifunzione, Bocchetta a lancia, mini spazzola delicata.

Lo trovi QUI su Amazon.

Caratteristiche Dyson V10

Le caratteristiche del modello V10 sono:

  • Il motore digitale raggiunge fino a 125.000 giri al minuto. Contenitore 40% più capiente del V8.
  • La batteria offre fino a 60 minuti di autonomia senza cali di prestazione. Testata in modalità di aspirazione MAX. 
  • Il sistema di guarnizioni è in grado di trattenere il 99,97% della polvere fino a 0,3 micron, espellendo aria più pulita. Tecnologia di svuotamento con grilletto, ancora più igienico.
  • Potenza elevata e basso rumore
  • 3 velocità
  • 2 modelli. Absolute (2 spazzole e 6 accessori inclusi) e Motorhead (1 spazzola Direct drive e 4 accessori inclusi)

Caratteristiche Dyson V11

Le caratteristiche che contraddistinguono il Dyson V11  ( lo trovi QUI su Amazon) dal  modello precedenti sono :

  • Fino a 120 minuti di autonomia grazie alla batteria nikel/cobalto/alluminio. Attenzione perchè si riferiscono all’utilizzo anche della seconda batteria, inclusa solo in alcuni modelli!!!
  • Unica spazzola High Torque che in modalità AUTO adatta automaticamente la potenza di aspirazione ad ogni superficie. Adatta a tutti i tipi di tappeti e pavimenti.
  • 3 potenze: eco, auto e boost.
  • Display con schermo LCD che riporta le prestazioni in tempo reale.
  • La capienza e lo svuotamento, così come le caratteristiche del contenitore sono uguali al modello V10.

Modelli di Dyson V11:

  • Dyson V11 Absolute Extra Pro (oro) 2 spazzole, 10 accessori inclusi
  • Dyson V11 Absolute Extra Pro (nikel/blu) 2 spazzole, 10 accessori inclusi
  • Dyson V11 Absolute Extra + (2 spazzole, 10 accessori inclusi)
  • Dyson V11 Torque Drive Extra (1 spazzola, 8 accessori inclusi)

Potrebbero interessarti anche:

Poliestere e viscosa: conoscere meglio le fibre tessili

La prima cosa da controllare prima dell’acquisto di qualsiasi capo di abbigliamento è l’etichetta, dove possiamo vedere la composizione del tessuto. Alcuni capi sono in cotone 100%, ma nella maggioranza dei capi abbiamo una composizione mista e i materiali più frequenti in etichetta sono poliestere e viscosa. Che differenza c’è tra questi materiali? 

Le fibre tessili si dividono in due categorie: le fibre naturali (di origine animale o vegetale, come la lana, il lino e il cotone) e le fibre chimiche, ottenute attraverso un processo chimico.

Le fibre chimiche si suddividono a loro volta in:

  • fibre sintetiche di derivazione naturale, ottenute a partire da materiali naturali, come la cellulosa, il caucciù o la soia, ai quali viene riservato un trattamento chimico al fine che possano trasformarsi in fibre ed essere filate. A queste appartengono la viscosa, il Modal, il rayon, tencel, lyocel.
  • fibre sintetiche di derivazione artificiale, ottenute dalla sintesi di differenti composti chimici come il petrolio, e sono ad esempio poliestere, nylon, acrilico, poliammide.

Oggi la maggior parte dell’industria tessile combina fibre naturali con fibre sintetiche. Da una parte per una questione di costo e dall’altra per dare alle fibre tessili delle caratteristiche aggiuntive che le sole fibre naturali non possiedono, come elasticità, impermeabilità, capacità di non stropicciarsi. I sintetici aggiunti al tessuto possono aumentare significativamente la durata del prodotto, il 30% dei sintetici nella composizione è un fenomeno normale.

Poliestere

Il poliestere è una fibra che deriva dalla lavorazione del petrolio. Un poliestere di buona qualità dovrebbe essere opaco, morbido e non dovrebbe stropicciarsi facilmente manipolandolo. Inoltre è uno dei materiali più facili da mantenere, ultra resistente, lavabile in acqua a 30°, non scolorisce (i colori sono ben fissati), non è necessario stirarlo e asciuga rapidamente.

I vantaggi:

  • resistenza e durata.
  • basso costo
  • il tessuto non si raggrinzisce e non richiede una stiratura regolare.
  • i prodotti in poliestere si asciugano rapidamente e non si deformano dall’umidità.

Gli  svantaggi:

  • il materiale è altamente elettrificato 
  • Dopo alcuni lavaggi tede a formare “pallini” sulla superficie del tessuto
  • Non è traspirante e tende a prendere subito gli odori (come il sudore) 
  • Non può essere stirato o smacchiato

Viscosa

La viscosa, o rayon,  è una fibra artificiale semi-sintetica che si ottiene a partire dalla cellulosa tramite l’elaborazione con processi chimici. Insomma la viscosa non è a tutti gli effetti una fibra naturale ecologica, in quanto deriva da materia vegetale, ma viene trattata chimicamente. E’ chiamata anche “seta artificiale”, poichè ottenuta attraverso un processo chimico che permette di ottenere una tessitura setosa senza aver bisogno di impiegare bachi da seta e quindi più conveniente e meno caro. E’ un tessuto dal facile mantenimento, che non restringe dopo il lavaggio in acqua. 

La viscosa è considerata la fibra più naturale tra tutti i tipi creati artificialmente . A seconda della complessità delle trame e dello spessore dei filati di viscosa, si ottengono una varietà di tessuti molto simili nelle loro caratteristiche a lana, lino, cotone o seta.

Vantaggi del tessuto in viscosa:

  • i tessuti di viscosa sono piacevoli al tatto
  • la tela presenta un’elevata igroscopicità; l’umidità dalla sua superficie evapora senza ostacoli impedendo la formazione di batteri e la crescita di acari della polvere. Per questo il tessuto di viscosa è spesso classificabile come ipoallergenico
  • La viscosa è un tessuto altamente traspirante
  • molto resistente all’usura, biodegradabile, assorbe molto bene i colori che appaiono più luminosi rispetto ai classici tessuti naturali
  • mancanza di capacità di accumulare elettricità statica

Svantaggi

  • necessità di una buona stiratura post lavaggio per riacquistare il suo aspetto originale di morbidezza e fluidità. 

Quando acquisto i capi di abbigliamento cerco sempre quelli in cotone 100%, o in cotone con una piccola percentuale di elastan (fibra sintetica in poliuretano), necessaria per dare elasticità al tessuto. Quando questo non è possibile prediligo quelli in viscosa, anche se lo stiraggio è spesso impegnativo. 

Potrebbero interessarti anche:

 

Fit Therapy : cerotti per dolori e contratture senza farmaci

Basta usare cerotti di vecchia generazione per la cura di dolori muscolari o scheletrici. Da oggi c’è una nuova tecnologia: quella dei raggi infrarossi!I raggi infrarossi sono delle radiazioni elettromagnetiche invisibili all’occhio umano e in grado di penetrare nelle sostanze organiche e nell’acqua, dando luogo ad un riscaldamento uniforme. Da numerose ricerche a livello internazionale è emerso che i raggi infrarossi possiedono la capacità di eliminare le tossine presenti nel corpo, le quali rappresentano una tra le cause principali delle infiammazioni e del dolore.

La tecnologia FIT Therapy, grazie alla sua azione biofisica, è in grado di riflettere i raggi infrarossi emessi naturalmente dal corpo umano e normalmente dispersi sotto forma di calore. Gli speciali materiali riflettenti contenuti nei prodotti FIT Therapy agiscono come “specchio” delle onde naturalmente emesse dal corpo, rimandandole in profondità e favorendo l’attivazione cellulare, che produce come conseguenza un aumento del microcircolo, un’accelerazione dei processi riparativi e un effetto antalgico.

 

Raggi infrarossi emessi dal nostro corpo

Raggi infrarossi riflessi dal cerotto Fit Therapy

Questa tecnologia porta a tutta una serie di benefici specifici: impiegata sui cerotti FIT è in grado di ridurre i dolori muscolari o scheletrici e di dare sollievo dai dolori dovuti al ciclo doloroso. I primi benefici possono essere percepiti dopo pochi minuti o comunque nell’arco di 24 ore.

Senza effetti collaterali

Non ci sono particolari controindicazioni nell’utilizzo di FIT Therapy. I prodotti sono realizzati con materiali di prima qualità, non producono shock termici, non c’è alcun rilascio di sostanze farmacologiche o di calore, non contengono nanomateriali o sostanze che possano essere assorbite dal corpo umano.

Tipologie disponibili

I cerotti sono disponibili per varie zone del corpo: studiati per essere conformi alla zona da andare a ricoprire:

  • Cervicale (versione 2 o 8 cerotti): allevia il dolore alla cervicale.
  • Spalla (8 cerotti): in caso di contratture, artriti e artrosi.
  • Caviglia (8 cerotti): in caso di algie, contratture della caviglia (distorsioni e tendiniti).
  • Lombare (versione 2 o 8 cerotti): allevia dolori in caso di lombalgia.
  • Gomito (8 cerotti): in caso di algie, contratture del gomito (tendiniti e contusioni).
  • Ginocchio (8 cerotti): utile per problematiche articolari del ginocchio (gonalgie).
  • Universale (10 cerotti).
  • Versione fit lady (specifici  per dolori mestruali).

Da Naturalmente Parafarmacia trovi i cerotti con tecnologia Fit Therapy: vieni a trovarci, saremo felici di illustrati tutti i vantaggi e scegliere insieme quello più adatto. Se sei lontano dal nostro negozio lascio il link dove acquistare Fit Therapy cerotti su Amazon

Modo d’uso:

  1. Rimuovere il cerotto dalla base
  2. Applicare il cerotto(i) sul punto del dolore, su pelle asciutta, pulita e priva di peli
  3. Attendere circa due minuti per un miglior aggancio del cerotto sulla pelle
  4. Mantenere il cerotto applicato per 5 giorni
  5. Proseguire la terapia fino al miglioramento della sintomatologia Il cerotto mantiene la sua funzione anche se bagnato (es. doccia).

Avvertenze: Dispositivo medico classe 1. I cerotti non devono essere impiegati su ferite o pelle lesa o arrossata. Sono prodotti non sterili e non contengono alcun farmaco. In caso di specifiche patologie a livello circolatorio (in modo particolare relative alla microcircolazione) o muscolare, consultare il proprio medico prima dell’applicazione dei cerotti. Non applicare il cerotto in presenza di segni di evidente usura o anomalia. In caso di fenomeni di ipersensibilità al cerotto, esempio pruriti, arrossamenti, rimuovere immediatamente il cerotto.

Potrebbero interessarti anche:

Minecraft: sviluppare la creatività dei bambini

Quando mia figlia a 6 anni mi ha chiesto come regalo di Natale Minecraft io non sapevo cosa fosse. Quando ho capito che era un videogioco, conosciuto a casa dei cugini più grandi, la mia prima risposta è stata no. Ammetto di essere stata precipitosa. Con calma mi sono informata e ho capito che poteva essere interessante. Non tutti i videogiochi hanno effetti negativi per lo sviluppo dei bambini. Minecraft è proprio uno di questi, è un gioco che si snoda con una realtà compatibile con lo sviluppo emotivo e cognitivo dei bambini ed aiuta anche ad imparare i rudimenti della programmazione informatica.

IL GIOCO

Minecraft è un videogioco che sviluppa in modo divertente la creatività di bambini e ragazzi. Si potrebbe definire una versione virtuale dei Lego, poichè tutti gli elementi del gioco si realizzano sovrapponendo blocchetti colorati. Il gioco usa una grafica molto retrò, stile anni ’80. Forse anche per questo è amato dai bambini, per la sua semplicità ed immediatezza di utilizzo, con azioni molto facilmente riconoscibili e riproducibili (come scavare e costruire).

Minecraft non ha una trama definita, ma si sviluppa attraverso l’attività di costruzione e scavo su terreni differenti. L’obiettivo è la crescita del proprio personaggio e della sua stessa sopravvivenza, perché come nella vita reale può avere fame e altre necessità vitali oltre a dover contrastare insidie.

Minecraft è un gioco che ha diverse opzioni e modalità, quindi diciamo livelli, ed è per questo che  può anche essere giocato dai bambini a partire dai 5/6 anni fino ai ragazzi nella modalità sopravvivenza. Questo offre un maggiore controllo ai genitori. Per questo possiamo dire che si tratta di un gioco creativo ma anche formativo.

DIVERSE VERSIONI

Ci sono due modalità di gioco, una “Creativa” e una “Sopravvivenza”:

  • Nella modalità creativa tutti i materiali sono già a disposizione del giocatore che a questo punto è libero di inventare veri e propri mondi, scegliendo l’ecosistema che più lo affascina, il cosiddetto bioma. Anche qui il bambino può combinare i vari elementi a disposizione per creare cose, sfruttando allo scopo anche la tavola dell’alchimista.  
  • Nella modalità sopravvivenza (o Survival), l’utente può scegliere lo scenario che farà da sfondo al gioco – per esempio il deserto, o il mare – e in questo contesto, con un attrezzo, lavorare per acquisire elementi naturali. Scavando con una vanga, ad esempio, scoprirà minerali, pietre preziose, metalli. Elementi che gli serviranno per costruire oggetti – uno scudo, un’arma, una trappola – in grado di difenderlo dagli attacchi distruttivi di mostri e fantasmi”.

Già così il bambino può fare la conoscenza delle proprietà di alcuni minerali, o di alcuni tipologie di rocce, ad esempio. Nella modalità “sopravvivenza” i giocatori devono stare attenti alla vita del personaggio e imparano ad affrontare gli zombie, sopravvivere ai ragni o alle gelatine velenose.

Minecraft è usato anche nella didattica a scuola, ad esempio per far apprendere ai bambini storia, chimica, fisica, geometria e inglese, si tratta della versione Education. Si usa come strumento per la didattica rivolto agli insegnanti i quali possono realizzare lezione più stimolanti e interattive. Alcune varianti grafiche di Minecraft sono state anche utilizzate per insegnare il coding ai bambini dando loro l’incentivo a sviluppare il ragionamento logico razionale.

GADGET

Per gli appassionati di Minecraft come noi è possibile trovare online tantissimi gadget. Ecco qualche esempio di quello che è piaciuto a noi, con relativo link ad amazon, nel caso dobbiate fare un regalo ad un fan:

Maglietta di Minecraft. Se possibile consiglio quella di marca Mojang (la startup svedese che ha sviluppato il videogioco). Cotone ottimo. Noi siamo già alla 3 maglietta, si trovano anche in versione bambina. In alternativa ci sono felpe e pigiami.

Zaino di Minecraft. Non ha la struttura di uno zaino per la scuola, anche se ne abbiamo visti diversi usati per la scuola. Mia figlia lo usa per le uscite, per il mare, per andare dalla nonna. Nel nostro c’era anche una borraccia, ma ho deciso di non utilizzarla dal momento che non c’erano indicazioni sui materiali e non mi sono fidata. Per la scelta della borraccia segui i consigli del mio articolo.

Lego Minecraft. Li abbiamo tutti. Essendo appassionata di Lego e di Minecraft mia figlia chiede sempre questi per regalo, unendo le passioni. Metto il link del set con il drago, quello con cui gioca di più.

Potrebbero interessarti anche:

Chilly’s bottiglie: ideali per il ritorno a scuola

Oggi parliamo delle bottiglie Chilly’s che sono utilissime da aggiungere nello zaino per il ritorno a scuola. In molte scuole, ad esempio, per le norme anti Covid non è piu’ possibile tenere bicchieri come negli anni precedenti. Abbiamo già parlato dei vantaggi di scegliere la giusta borraccia e non inquinare con la plastica. Chilly’s Bottiglia è stata creata con l’obiettivo di fornire alle persone la possibilità di avere sempre acqua a disposizione, senza dover acquistare bottiglie di acqua in plastica monouso. Si tratta di un prodotto moderno ed elegante progettato per combinare la comodità di una bottiglia di acqua in plastica, con la tecnologia ad alte prestazioni ed i vantaggi ecologici di una borraccia tradizionale.

Vantaggi:

  • Bevande ghiacciate fino a 24 ore, indipendentemente dalla temperatura esterna, grazie all’ isolamento avanzato con vuoto a doppia parete.
  • Mantiene tè o caffè caldo fino a 12 ore. Perfetto per quelle passeggiate invernali e per i freddi viaggi al mattino verso lavoro.
  • Tenuta stagna: Il coperchio avvitabile a tenuta stagna evita le borse bagnate e le fuoriuscite accidentali. L’isolamento a vuoto significa che la Chilly’s Bottiglia rimarrà priva di condensa.
  • Materiale di qualità. Senza BPA. Le Chilly’s Bottiglie sono costruite in acciaio inossidabile 304 resistente, di alta qualità, sia per le pareti interne che per le pareti esterne. Ciò conserva il sapore e la freschezza della tua bevanda, senza alcuna contaminazione.

Le bottiglie Chilly’s sono disponibili in tantissime varianti di colore e disegni. Per quanto riguarda la capacità si trovano da 260 ml, 500 ml, 750 ml, 1,8 L. Per lo zaino di mia figlia io ho scelto quella da 260 ml. per una questione di spazio e di peso. Una volta terminata l’acqua ci penseranno le maestre a rabboccarla. Grazie alla chiusura stagna semplicissima anche un bambino di prima elementare riesce ad aprirla e chiuderla in modo che non perda e allaghi lo zaino.

Noi di Naturalmente Parafarmacia abbiamo le bottiglie Chilly’s di tutte le dimensioni e in bellissime fantasie. Se siete lontani da noi potete acquistarle qui su Amazon.

Potrebbe interessarti anche: