Home » sana alimentazione » 6 Buoni motivi per mangiare yogurt

6 Buoni motivi per mangiare yogurt

Lo yogurt deriva dalla fermentazione (e conseguente acidificazione) del latte grazie alla sua presenza di fermenti lattici vivi appartenenti a due principali ceppi batterici: il Lactobacillus bulgaricus e lo Streptococcus thermophilus. Nello yogurt vengono talvolta aggiunti altri tipi di fermenti lattici che non intervengono nel processo fermentativo, ma sono utili in quanto dotati di attività probiotica. A colazione, a merenda o dopo cena come dessert davanti alla TV: lo yogurt è un alimento completo e leggero adatto ad ogni occasione.

Ecco 6 buoni motivi per scegliere lo yogurt come alleato per saziare la fame senza dimenticare la nostra salute:

  1. Lo yogurt è considerato un alimento funzionale, ovvero è scientificamente dimostrato che il suo consumo può produrre un effetto benefico e mirato su una o più funzioni dell’organismo, contribuendo a preservare o migliorare lo stato di salute e di benessere e/o a ridurre il rischio di malattia.
  2. Rispetto al latte, lo yogurt può essere consumato anche da chi presenta intolleranza al lattosio (ovvero lo zucchero del latte): nella preparazione dello yogurt infatti, per effetto della fermentazione, il lattosio è scisso in altri due zuccheri, il glucosio e il galattosio, che non provocano gli stessi spiacevoli effetti. Perciò lo yogurt conserva tutte le proprietà nutritive del latte, ma con il vantaggio di una maggiore digeribilità.
  3. Chi deve rinunciare al latte per intolleranza verso il lattosio, può recuperare sostanze preziose come il calcio e il fosforo, utili per l’osteoporosi, mangiando lo yogurt nel quale questi minerali sono maggiormente disponibili e più facilmente assorbibili dall’intestino grazie all’ambiente acido. Un solo vasetto di yogurt naturale fornisce circa il 20% della dose giornaliera raccomandata di calcio!
  4. L’acidità dello yogurt favorisce lo sviluppo della flora batterica intestinale in grado di contrastare i fenomeni putrefattivi presenti all’interno dell’intestino umano. I lactobacilli presenti nello yogurt costituiscono il mezzo più naturale per mantenere o ripristinare le funzioni biologiche intestinali (per combattere flatulenza, stitichezza, diarrea) e per aumentare le difese naturali dell’organismo contro i processi infettivi.
  5. Lo yogurt favorisce il ricambio della bile, e incrementa i livelli dell’acido folico, sostanza essenziale soprattutto in gravidanza.
  6. Studi recenti hanno dimostrato che il consumo di yogurt può determinare una riduzione del tenore di colesterolo nell’organismo, esercitare una azione anti-ipertensiva e prevenire la formazione di neoplasie al colon.

Ma quale scegliere? Esistono molte varietà di yogurt, le più comuni sono:
►yogurt intero bianco: è sicuramente uno dei migliori dal punto di vista nutrizionale. Ha un sapore acidulo, ma può essere dolcificato con frutta o miele. Contiene un minimo del 3% di lipidi.

►Yogurt magro bianco: ha un tenore di grassi inferiore all’1% (di solito lo 0.1%), perciò è l’ideale per chi segue una dieta o un regime alimentare a basso tenore di grassi. Il sapore è acidulo e  sazia meno rispetto allo yogurt intero.

►Yogurt alla frutta: può essere magro o intero, è sicuramente più gustoso poiché è dolcificato con zucchero,pezzi o succhi di frutta che ne aumentano il sapore, ma anche le calorie!

yogurt aromatizzato:come vaniglia, caffè, ecc… può essere magro o intero perciò con l’aggiunta o meno di zucchero.

La legislazione italiana vieta l’uso di addensanti, gelificanti e di latte in polvere per rendere più compatto lo yogurt. Lo yogurt è quindi un alimento completo che contiene calcio e vitamine, proteine e fermenti lattici vivi. Quando siete al supermercato scegliete yogurt con data di scadenza lontana, perché avranno una maggiore quantità di fermenti attivi. In alternativa potete sbizzarrirvi e fare lo yogurt direttamente in casa vostra! Lo yogurt fatto in casa è facile da fare, basta avere una semplice yogurtiera e un po’ di fantasia per personalizzarlo. Scrivetemi le vostre esperienze e magari qualche ricettina!

Potrebbe interessarti anche:

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*