Home » fitoterapia » Combattere lo stress con le piante adattogene

Combattere lo stress con le piante adattogene

Si definiscono adattogene  le sostanze in grado di aumentare la resistenza dell’organismo a stress di varia natura, sia fisici che psicologici. Sono diverse le piante che contengono sostanze con tali proprietà, l’utilità di questi composti consiste proprio nella loro capacità di aiutare l’organismo a combattere le situazioni di affaticamento maggiore migliorando la performance fisica e la concentrazione mentale e favorendo un effetto ricostituente.

Le piante adattogene vengono solitamente consigliate per affrontare e superare al meglio periodi di intenso stress psico-fisico, come la preparazione ad un esame, la convalescenza da una malattia, un cambio di stagione,una intensa attività fisica sportiva o semplicemente e per risollevare il fisico dai gravosi impegni quotidiani. Gli adattogeni regolarizzano l’equilibrio interno del corpo, in particolare l’equilibrio del sistema nervoso stimolandolo quando è depresso e calmandolo quando è eccitato diminuendo così le reazioni eccessive agli agenti stressogeni.

Le piante adattogene non agiscono su un organo in particolare ma sono aspecifiche, agiscono cioè su differenti organi o tessuti bersaglio  provocando nell’insieme una risposta adattogena. Ciò è dovuto al fatto che il fitocomplesso spesso si compone di principi attivi di svariata natura chimica, che sono però sinergici. Molte sostanze adattogene hanno anche azione antimicrobica ed immunostimolante, in tal modo contribuiscono a migliorare le difese immunitarie dell’organismo.

Tra le piante adattogene più conosciute troviamo ginseng, eleuterococco, rhodiola, uncaria, astragalo ed echinacea, ma ce ne sono davvero tantissime!

A presto!

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*