Home » Casa e Pulizie Domestiche » Come organizzare le pulizie di primavera

Come organizzare le pulizie di primavera

E’ giunto il momento di pensare alle pulizie di primavera. Quest’anno ho deciso di procedere con metodo cercando di non farmi trovare impreparata dall’enorme lavoro che mi aspetta e per rendere queste pulizie di primavera più sistematiche (e meno frustranti) ho deciso di condividere con voi il mio schema di pulizia primaverile. L’obiettivo è quello di fare tutto in leggerezza, organizzandosi bene, cercando di non farla diventare un’attività troppo pesante, consapevole del fatto che prendersi cura della casa è un modo per vivere meglio tutto l’anno.

Tenendo a mente le 3 regole base da conoscere prima di cominciare, creiamo un kit per le pulizie, poi prendiamo carta e penna e decidiamo lo schema di pulizie primaverili della nostra casa. Io ho deciso di cominciare dalle attività più impegnative, secondo quest’ordine:

1 giorno: Riordinare tutte le stanze, togliere polvere e ragnatele da soffitti, pareti, armadi e mobili alti con aspirapolvere e piumino. Pulire i lampadari e i termosifoni.
2 giorno: Togliere le tende e lavarle a basse temperature. Pulire con aspirapolvere le cornici e le zanzariere. Lavare i vetri, le finestre, le zanzariere e le tapparelle.
3 giorno: Pulizia a fondo della cucina. Sbrinare frigo, pulire fuochi, forno e cappa, riordinare cassetti, scaffali pentole e dispensa.
4 giorno: Pulizia a fondo dei bagni. Pulire bene piastrelle e vetro doccia e vasca, sanitari, riordinare armadietti e cassetti.
5 giorno: Pulizia camere da letto. Aspirare materassi con aspirapolvere da entrambi i lati, sbattere cuscini, cambiare lenzuola, riordinare guardaroba eliminando il superfluo. Spolverare o aspirare librerie, mensole e tappeti.
6 giorno: Pulizia a fondo del soggiorno. Spolverare o aspirare librerie, mensole e tappeti. Pulire divano e lavare copridivano. Pulire schermo tv. Riordinare cassetti scrivania e documenti.
7 giorno Pulizia balconi e terrazzi. Aspirapolvere e straccio nei pavimenti di tutta la casa.

Ovviamente si possono stabilire le pulizie in base a diversi criteri. Io ho deciso di procedere stanza per stanza per compilare la mia lista dei lavori più importanti da fare. I giorni possono essere distribuiti nell’arco del mese compatibilmente con gli impegni, non è necessario che siano consecutivi. Ci sono poi due lavori ulteriori da fare: la pulizia del garage e il cambio degli armadi. Io li lascio per quando sarà più caldo, ma volendo si possono inserire nella lista.

Potrebbero interessarti anche:

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*