Home » cura capelli » Come scegliere l’asciugacapelli: caratteristiche del phon

Come scegliere l’asciugacapelli: caratteristiche del phon

Esistono tanti modelli di phon in commercio, perciò è importante conoscere le caratteristiche principali in modo da avere la certezza di poter scegliere quello più adatto alle nostre esigenze. Le caratteristiche principali di un asciugacapelli sono:

1)  La potenza

Quando parliamo di potenza ci riferiamo, in realtà, alla somma di tre elementi che determinano la velocità e l’efficacia delle prestazioni di un asciugacapelli: i Watt, il tipo di motore e la portata del flusso d’aria.

▶ Watt: Il numero di Watt di un asciugacapelli è indicativo di un principio molto semplice: maggiore è la potenza, più veloce sarà il vostro apparecchio ad asciugare i capelli. La potenza di un phon solitamente parte da un minimo di 1800 W per arrivare a 2500 W. Un phon professionale deve avere più Watt rispetto agli asciugacapelli non professionali per realizzare una messa in piega veloce, ma precisa, anche a temperature più basse. Ovviamente, con l’aumentare della potenza aumentano le prestazioni ma anche il costo dell’apparecchio e i consumi che produrrà durante il suo utilizzo. Qualora si avessero i capelli molto corti, sottili o non si fosse interessati ad asciugarli in fretta, il valore dei watt diventa sicuramente meno rilevante e anche un asciugacapelli da 1800 W sarà più che sufficiente.
▶ Motore:  Il tipo di motore ritrovabile all’interno di un asciugacapelli può essere sostanzialmente di tre tipologie indicate con le sigle EC, AC e DC.

  • Motore EC: è la più moderna tecnologia di funzionamento di un asciugacapelli perché si tratta di un motore digitale in cui i meccanismi si attivano in maniera elettronica. Il prezzo di questo tipo di apparecchi è molto elevato ma giustificato da una potenza e una longevità del prodotto fino a 10.000 ore, ovvero 5 volte maggiore del motore di tipo AC, già molto performante e adatto ad utilizzi professionali
  • Motore AC: è un tipo di motore a corrente alternata, ideato specificamente per gli asciugacapelli di tipo professionale che hanno bisogno di sostenere prestazioni elevate, funzionando continuamente e in maniera molto potente. Un motore di tipo AC è in grado di produrre un’elevata pressione dell’aria che rende l’apparecchio molto efficace, con una vita utile di circa 2000 ore e con una struttura più massiccia. Si preferiscono ai motori EC soprattutto per il prezzo inferiore.
  • Motore DC: sono modelli che funzionano a corrente continua e le loro prestazioni, seppur molto buone, hanno una pressione dell’aria inferiore ai motori AC e si caratterizzano per una durata media di circa 1200 ore, ma per una struttura molto più maneggevole e leggera che li rende adatti per l’uso domestico.

Portata d’aria: la portata d’aria altro non è che la quantità d’aria che il phon spinge verso l’esterno in un certo periodo di tempo. In particolare, questa caratteristica si misura in metri cubi all’ora, e più alto è questo numero, più rapido sarà il processo di asciugatura.

 2) Tecnologia utilizzata

Gli asciugacapelli più recenti prevedono l’utilizzo di determinati materiali o sistemi che servono a preservare il benessere dei capelli, cercando di limitare quanto più possibile i danni provocati dallo stress termico e donando loro lucentezza e morbidezza. Possono sfruttare due tipi di tecnologie diverse: quella agli ioni o quella in ceramica.

  • Un asciugacapelli agli ioni è dotato di un meccanismo interno che, emettendo degli ioni negativi, è in grado di “rompere” le molecole d’acqua in particelle più piccole, permettendo un’asciugatura più veloce ma, allo stesso tempo, permettendo che il capello venga asciugato mantenendo un certo grado di umidità al suo interno che si traduce, in termini concreti, in una capigliatura più idratata e morbida. Inoltre, gli ioni servono anche ad evitare il fastidioso effetto elettrostatico molto comune con l’utilizzo del phon e sono in grado di rendere la chioma più lucida.
  •  I phon con rivestimento in ceramica e/o tormalina sono simili a quelli tradizionali ma sfruttano i vantaggi derivati dall’utilizzo di questi due materiali per rivestire la griglia che si trova all’interno dell’estremità da cui viene erogato il getto d’aria. In questo modo, il flusso d’aria che proviene dal motore dell’asciugacapelli passa prima attraverso la griglia rivestita da questi materiali che filtrano l’aria calda emessa, riducendone gli effetti dannosi sui capelli.
    La ceramica aiuta a mantenere la temperatura del getto d’aria dell’asciugacapelli costante e a distribuire il calore in maniera omogenea, questo evita di danneggiare i capelli e li lascia meno secchi o sfibrati dei modelli che non utilizzano questo materiale.
    La tormalina, invece, si distingue perché possiede la capacità di emettere un’elevata quantità di ioni negativi che rende i capelli visibilmente molto più lucenti.

3) Funzioni

Un fattore che fa la differenza nella qualità ma anche, e soprattutto, nella fascia di prezzo di un asciugacapelli, sono le funzioni che questo è in grado di offrire.Di seguito, un elenco delle principali funzioni degli asciugacapelli:

  • Selezione della temperatura: è importante che un phon consenta di regolare diversi livelli di temperatura sul grado di calore adeguato alla qualità di capelli su cui si svolge la messa in piega. Non è consigliabile utilizzare temperature elevate su capelli molto sottili, rovinati o sfibrati, mentre è necessario selezionare una temperatura più alta per chiome folte, con capelli lunghi e molto spessi. I modelli ad uso casalingo consentono prevedono solitamente 3 diversi livelli di calore, mentre quelli professionali anche 4.
  • Selezione della velocità: è la regolazione della velocità con cui il getto d’aria calda viene erogato dall’asciugacapelli. Serve ad evitare di danneggiare i capelli e ad adeguare l’erogazione dell’aria al tipo di acconciatura che si desidera realizzare e al tempo che si ha a disposizione per l’asciugatura.
  • Interruttore aria fredda: è un bottone che si trova al centro del manico, quando viene premuto l’asciugacapelli non produce più aria calda ma a temperatura ambiente. Questo rapido getto freddo ha una duplice funzione di fissare la messa in piega rendere i capelli più freddi e quindi maneggiabili con le dita per dare loro la forma desiderata.

4) Accessori

Gli accessori in dotazione all’asciugacapelli rendono il suo utilizzo più confortevole. Possiamo trovare:

  • Concentratori d’aria o beccucci. Servono per indirizzare il flusso d’aria dove si preferisce, in modo da dare alle ciocche la forma desiderata e realizzare un determinato tipo di acconciatura. Questi concentratori possono essere stretti (circa 11 mm) solitamente in dotazione ai modelli casalinghi, oppure molto stretti (circa 7 mm) e quindi ancora più precisi.
  • Diffusore: questo accessorio è un beccuccio specifico per l’asciugatura dei capelli ricci o mossi che si attacca all’estremità dell’asciugacapelli per rendere il getto d’aria meno aggressivo e diretto sulle ciocche che si stanno asciugando. Questo tipo di asciugatura è l’ideale per i capelli ondulati o ricci che hanno bisogno di essere asciugati con una certa delicatezza, anche per non rovinare le onde dei ricci stessi.

5) Materiali

I materiali utilizzati per produrre l’asciugacapelli sono fondamentali sia per il benessere del capello (meglio orientarsi sui rivestimenti interni  in ceramica o tormalina) che per la nostra sicurezza. L’asciugacapelli raggiunge delle temperature molto calde, è estremamente importante perciò affidarsi a marchi che utilizzino materiali di prima qualità che non provochino alcun danno e che non si danneggino a causa del calore prodotto.

Quale asciugacapelli scegliere

La scelta deve essere indirizzata a seconda delle vostre necessità, ad esempio chi frequenta spesso la palestra o viaggia molto sceglierà un phon di dimensioni ridotte (alcuni hanno il manico pieghevole) preferendo le funzioni di protezione come la ceramica (o tormalina) e quella ionizzante. Per chi ha i capelli mossi o ricci meglio scegliere un phon dotato di diffusore, mentre per pieghe precise e capelli lisci il beccuccio è indispensabile. Per chi utilizza il phon per bimbi, meglio un modello leggero e compatto con diverse possibilità di velocità e calore per non scottare la cute.

Per aiutarvi in questa scelta abbiamo studiato forum e blog alla scoperta dei migliori phon in assoluto, ecco qui di seguito il vincitore: Parlux 385 Light 

La marca Parlux è tra le migliori in assoluto, il modello 385 Light ha un design dalle linee classiche, è solido e funzionale e disponibile in diverse colorazioni. Ha una impugnatura ergonomica ed una struttura leggera e maneggevole. Ha in dotazione 2 beccucci per la piega e l’anello d’aggancio per appendere il phon.

Parlux 385 Power Light è un asciugacapelli davvero potente (2150 Watt) e silenzioso. La possibilità di scegliere tra diverse combinazioni di calore e potenza del flusso d’aria (2 per la velocità e 3 per la temperatura) permette di personalizzare l’utilizzo del phon a seconda del tipo di capelli e della piega che si intende realizzare. La griglia interna in ceramica consente di distribuire il calore in maniera uniforme, in modo da rendere i capelli più morbidi e luminosi. L’asciugatura è molto rapida e la piega è paragonabile a quella del parrucchiere. La tecnologia Ionic&Ceramic, grazie all’emissione di ioni negativi, elimina i fenomeni elettrostatici che provocano l’effetto crespo, rendendo i capelli lucidi e morbidi al tatto. L’elevata potenza assicura tempi di asciugatura molto veloci, senza però rovinare il capello e riducendo i consumi. Nella confezione non è presente il diffusore che va acquistato a parte.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*