Home » dieta » Dieta chetogenica: addio carboidrati

Dieta chetogenica: addio carboidrati

La dieta chetogenica si basa sul presupposto che un’alimentazione ricca di proteine e lipidi e molto povera di carboidrati mantenga costanti i  livelli di insulina evitando l’accumulo di grasso e favorendo il suo utilizzo a scopo energetico. Molte diete recenti si basano su questo approccio chetogenetico, come la DietaZero o la Dieta Dunkan. Diminuendo i livelli di glucosio oltre i limiti raccomandati, però, il corpo sarà costretto ad attingere energia da altri substrati quali proteine e lipidi:

PROTEINE: La formazione di glucosio a partire dalle proteine assicura un apporto costante di energia anche in condizioni di carenza di glucosio, ma costringe fegato e reni a lavorare di più per eliminare l’azoto derivante dagli amminoacidi. Questo lavoro aumenta la quantità di calorie bruciate (effetto termogenetico) e stimola la secrezione di ormoni che favoriscono lo smaltimento del grasso e sopprimono l’appetito. Evitare di assumere glucosio tramite la dieta e costringere il corpo a scindere le proteine, però, intossica l’intero organismo e lo fa lavorare inutilmente.

LIPIDI: La formazione di glucosio a partire dai lipidi causa la formazione di prodotti di scarto del metabolismo chiamati corpi chetonici, che derivano dalla degradazione degli acidi grassi.  I corpi chetonici vengono prodotti normalmente in quantità minime che sono facilmente smaltibili dall’organismo (in particolare dal rene e dai polmoni ). Se la produzione di corpi chetonici diviene molto elevata il loro accumulo nel sangue, definito chetosi, abbassa il pH del sangue con conseguente acidosi metabolica. In casi estremi l’acidosi può portare al coma e persino alla morte.

Le diete chetogenetiche sono consapevoli di questi effetti collaterali, ma valutando il bilancio rischio-beneficio, stabiliscono che seguire questo approccio alimentare per un periodo limitato sia accettabile. Di solito il periodo consigliato va da 1 a 7 giorni. Il mio consiglio è di leggere tutte le informazioni a riguardo e poi decidere se seguire o meno questo tipo di dieta, in ogni caso fate molta attenzione, bevete molto per aiutare i reni ad eliminare le scorie e rivolgetevi al vostro medico per un consiglio più approfondito.

Ciao e continuate a seguirmi!

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*