Home » Dermocosmesi » Emulsioni: cosa sono e perchè si utilizzano in cosmesi

Emulsioni: cosa sono e perchè si utilizzano in cosmesi

Le emulsioni sono miscele omogenee formate da due sostanze che non si possono mescolare tra loro: acqua e grassi. Prendiamo ad esempio acqua e olio. Se agitiamo vigorosamente l’olio nell’acqua le goccioline di olio si disperdono in acqua, ma lasciando a riposo la miscela ecco che lentamente le due fasi si separano di nuovo. Per ottenere una emulsione stabile nel tempo dobbiamo aggiungere una sostanza chiamata “emulsionante” che stabilizza la miscela ed impedisce la separazione tra le due fasi.  La ricetta per preparare un’emulsione è perciò:

fase acquosa + emulsionante + fase grassa

La stabilità delle emulsioni è fondamentale per garantire l’efficacia degli ingredienti, il mantenimento delle proprietà organolettiche e, più in generale, la conservazione del prodotto nel tempo.

Tipi di emulsioni

In campo cosmetico si utilizzano diversi tipi di emulsioni, che differiscono tra loro per la composizione delle fasi, per i sistemi emulsionanti utilizzati oppure, semplicemente, per le sostanze funzionali in esse incorporate. Principalmente, le emulsioni si possono classificare in due categorie:

EMULSIONI ACQUA IN OLIO (A/O). La fase interna o dispersa è l’acqua e la fase esterna o disperdente è l’olio; Le emulsioni A/O possono essere composte da un 5-10 % di sistema emulsionante, da un 30-40 % di fase lipidica e da un 50-65 % di fase acquosa. I prodotti che si possono ottenere sono latti o creme. Le emulsioni acqua in olio garantiscono una notevole emollienza: il fatto che si tratti di gocce di acqua immerse nell’olio fa sì che, una volta stese sulla pelle, formino una barriera continua, semi-occlusiva, che impedisce l’evaporazione dell’acqua dagli strati profondi della pelle, dando un effetto idratante a lungo termine. In generale le emulsioni A/O risultano particolarmente scorrevoli, lubrificanti e adatte al massaggio, tuttavia la fase disperdente (grassa) le rende suscettibili a fenomeni di ossidazione in seguito all’esposizione ad agenti esterni (luce…). Le emulsioni A/O sono poco indicate per le pelli particolarmente grasse e nelle zone in cui il clima è eccessivamente caldo e umido.

EMULSIONI OLIO IN ACQUA (O/A). La fase interna o dispersa è l’olio e la fase esterna o disperdente è l’acqua; Le emulsioni O/A possono essere composte indicativamente da un 5% di sistema emulsionante, un 20% di fase lipidica ed un 75% di fase acquosa. Sono le emulsioni più note e diffuse, soprattutto per le caratteristiche sensoriali e la facile applicabilità; consentono inoltre di ottenere un effetto idratante veloce, con il vantaggio di una sensazione poco untuosa ed effetto rinfrescante dovuto all’evaporazione di parte dell’acqua presente nella fase esterna.

Vantaggi delle emulsioni in cosmesi

In campo dermocosmetico le emulsioni offrono numerosi vantaggi:

  • Consentono di incorporare all’interno dello stesso prodotto ingredienti diversi per proprietà chimicofisiche, ovvero principi attivi e che sostanze sia solubili in acqua che solubili nei grassi. Questo porta ad una’azione sinergica delle sostanze a livello cutaneo.
  • La variazione di qualità e di quantità dei componenti di base delle emulsioni consente di modulare la texture dei prodotti, ottimizzandone le proprietà sensoriali.Le emulsioni cosmetiche possono essere fluide (latti) o cremose (creme) e a livello cutaneo sono in grado di svolgere funzioni detergenti, idratanti, nutrienti, a seconda della loro composizione e delle proprietà delle sostanze funzionali in esse contenute.
  • Grazie all’energia meccanica fornita durante  l’agitazione la fase dispersa viene ridotta a minuscole goccioline che, grazie all’azione degli emulsionanti, risultano stabilizzate nella fase disperdente. Perciò si tratta di miscele stabili nel tempo.

Ciao a tutti!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*