Home » fitoterapia » Estratto di semi di pompelmo: alternativa alla propoli

Estratto di semi di pompelmo: alternativa alla propoli

Il pompelmo è un albero originario della Cina, ma coltivato in tutto il mondo nelle zone a clima temperato. Appartiene alla famiglia delle Rutacee può raggiungere i 6-8 metri di altezza. Il frutto del pompelmo è ricco di fibre, sali minerali, vitamine A, B,e C e soprattutto di flavonoidi, potenti antiossidanti che proteggono l’organismo dai danni dei radicali liberi e prevengono l’insorgere di malattie cardiovascolari. Il pompelmo contiene anche una sostanza chiamata limonene responsabile del gusto acido e dalle proprietà antitumorali. La buccia contiene numerosi oli essenziali .

 Estratto dei semi di pompelmo

L’estratto dei semi di Pompelmo è chiamato GSE (Grapefruit Seed Extract) ed è ricavato dai semi e dalle membrane del frutto disidratato. Per le sue proprietà benefiche è stato definito un vero e proprio antibiotico naturale. Si è scoperto infatti che l’estratto di semi di pompelmo ha una azione germicida ad ampio spettro nei confronti di batteri, funghi, virus, lieviti, muffe, e anche parassiti come vermi e pidocchi, oltre a protozoi quale l’ameba, capace di cagionare diarrea e dissenteria, diffusa specialmente nei paesi dove l’igiene è carente. Inoltre è completamente privo di tossicità.

Perché  si usa

L’estratto dei semi di Pompelmo si utilizza per colluttori  disinfettanti del cavo orale, utili per combattere gengiviti, afte e alitosi. In spray,gocce e compresse aiuta a combattere l’infiammazione di gola, naso e tratto digerente,da solo o in associazione con altri principi fitoterapici. Si trovano molti prodotti per l’igiene intima, come lavande e detergenti, utili per contrastare le infezioni da candida.

Proprietà dell’Estratto di Semi di Pompelmo

  • Efficace contro le infezioni da funghi, batteri, protozoi, muffe e addirittura virus. E’ attivo contro streptococchi, stafilococchi, Helicobacter  pylori, infezioni batteriche da salmonella, e. coli. E molti altri agenti patogeni.
  • I bioflavonoidi contenuti nei semi di pompelmo svolgono un’azione antiinfiammatoria ed antiallergica.
  • E’ usato specificatamente contro la Candida albicans, un fungo che è normalmente presente sulla cute e sulle mucose, ma che diventa dannoso quando si moltiplica in maniera eccessiva.
  • E’ utile nelle infezioni e negli squilibri della flora batterica intestinale, come la diarrea e la dissenteria “del viaggiatore”, specialmente se associato a probiotici.
  • Attivo contro i virus: viene utilizzato contro il comune raffreddore, l’influenza e l’herpes.
  • Rinforza il sistema immunitario, nelle malattie da immunodeficienza e nei casi astenia. Si usa contro le infezioni interne, della pelle, della bocca e dell’occhio.

Controllate la composizione dei prodotti a base di estratto di semi di pompelmo per verifcare che sia naturale, del tutto fitoterapica e priva dell’aggiunta di disinfettanti chimici o di altri prodotti di sintesi. Le preparazioni a base di semi di pompelmo sono una valida alternativa alla propoli, anch’essa un valido antibiotico naturale, quando si vuole puntare su rimedi della naturali per il proprio benessere.

A presto!

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*