Home » fitoterapia » Fieno greco: più seno e meno zuccheri e colesterolo

Fieno greco: più seno e meno zuccheri e colesterolo

Il fieno greco è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle leguminose. Diffusa in tutta l’area del Mediterraneo, si trova più frequentemente nelle zone costiere. Alta una cinquantina di centimetri, ha foglie che ricordano il trifoglio, mentre i fiori sono bianchi o giallini. Il frutto è un legume con semi piatti dall’intenso odore di fieno, spesso considerato sgradevole.

Perché si usa

Ricostituente e stimolante indicato in caso di anemia e denutrizione,  gracilità infantile, convalescenza e allattamento. Utile per il controllo degli zuccheri nel sangue.

Proprietà

  • Tonico e ricostituente, è utile durante le convalescenze e negli stati di affaticamento. Le sostanze steroidee favoriscono la sintesi proteica e la formazione del tessuto muscolare, accorciando i tempi di recupero dell’organismo. Il complesso delle sostanze contenute stimola inoltre i centri cerebrali della fame, rendendolo indicato in caso di denutrizione e inappetenza.
  • Ha un’azione antianemica, agisce stimolando la produzione di cellule del sangue.
  • Riduce i livelli di glicemia e di colesterolemia. Le saponine presenti nella pianta intervengono nella digestione legandosi al colesterolo e riducendone l’assorbimento. L’elevata quantità di fibre grezze e di sostanze mucillaginose riducono invece l’assorbimento intestinale degli zuccheri.
  • Un équipe di studiosi dell’Università del Queensland (Australia) ha dimostrato che il fieno greco aumenta il desiderio maschile. La sua efficacia come afrodisiaco si basa sulla presenza di saponine nei semi ella pianta, composti che regolano i livelli degli ormoni, probabilmente promuovendone la sintesi.
  • I fitoestrogeni(flavonoidi) stimolano la produzione di latte, che però assume il caratteristico odore della pianta, solitamente sgradito al lattante.
  • Ha un’azione rassodante soprattutto sui tessuti del seno e del sottobraccio. Si può utilizzare anche contro la cellulite e la buccia d’arancia, mescolandolo all’olio di Jojoba e facendo un massaggio serale  su cosce e glutei.

Precauzioni

Sconsigliato in gravidanza e allattamento. Si raccomanda attenzione nei soggetti che fanno uso di sostanze ipoglicemizzanti e anticoagulanti. Per la ricchezza in fibre e mucillagini, può ridurre l’assorbimento intestinale dei farmaci somministrati per via orale. L’assunzione del fieno greco dovrebbe quindi avvenire lontano da quella dei farmaci.

Ciao, a presto!

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*