Home » make up » Fondotinta: ecco le tipologie

Fondotinta: ecco le tipologie

fondotintaScegliere il fondotinta non è semplice, significa scegliere la giusta formulazione ed il giusto colore che si adattino al tipo di pelle ed alla carnagione. Ecco quanti e quali tipi di fondotinta puoi trovare, così per orientarti durante la scelta:

fondotinta fluido: tra i fondotinta più utilizzati, punta ad un risultato naturale, perciò possiede una texture leggera ed una coprenza non troppo elevata. Si applica con le dita o una spugnetta in lattice di forma triangolare. In base alla sua formulazione può essere adatto ai vari tipi di pelle:

  • La formulazione mat dona un bellissimo effetto asciutto e setoso alla pelle, perciò è ideale in caso di pelle è grassa. Il suo effetto opacizzante dura per ore, assicurando una sensazione di comfort a lunga durata.
  • La formulazione idratante ed antiage è indicata per una pelle secca e/o disidrata. Contiene ingredienti che rafforzano le difese della pelle e danno un maggiore comfort.

Esistono due tipi di fondotinta compatto: in crema e in polvere

► fondotinta compatto in crema: grazie alla consistenza cremosa garantisce una coprenza maggiore rispetto a qualsiasi altro tipo di fondotinta ed è quindi più adatto in caso di evidenti discromie della pelle . E’ molto idratante e quindi Indicato per le pelli secche e sensibili. Si applica con una spugnetta in lattice di forma triangolare o con l’apposito pennello da fondotinta in setole sintetiche e grazie alla sua texture rende la pelle morbida e vellutata.

► fondotinta compatto in polvere : ha un effetto mat, contiene pigmenti in polvere pressati  e delle micro-spugne che assorbono continuamente il sebo in eccesso, responsabile della lucidità sul viso ed è quindi l’ideale per pelli miste e grasse. Può essere usato in 2 modi:

  • da asciutto: viene applicato con un piumino o con un maxi-pennello a setole morbide ed ha una coprenza piuttosto leggera.
  • da bagnato: si applica con una spugnetta naturale leggermente inumidita ed ha una coprenza maggiore rispetto all’applicazione asciutta.

Trattandosi di un prodotto in polvere viene sconsigliato in caso di pelli secche, screpolate o mature in quanto seccherebbe ulteriormente l’epidermide ed inoltre gli eccessi di prodotto potrebbero andare ad accumularsi nelle piccole rughe del viso. Risulta perciò ideale per pelli miste e grasse.

fondotinta stick:  E’ il preferito dai truccatori, in quanto ha un potere coprente molto alto. Il fondotinta in stick si stende direttamente sul viso e si sfuma bene con un pennello largo e piatto. Va poi fissato con la cipria. Questo tipo di fondotinta è poco adatto a chi ha la pelle troppo grassa.

Fondotinta in crema: Indicato per chi ha la pelle spessa e che ha quindi bisogno di un prodotto più consistente del fluido. Il fondotinta in crema lo si può trovare declinato in due tipologie, ciascuna rivolta ad un particolare tipo di pelle:

  • In barattolo: in questo caso è antiage e corposo ed è indicato per pelli secche
  • In tubetto: Dona un effetto mat, ed ha una base idratante, ma non rende assolutamente lucida la pelle. Generalmente garantisce un’elevata copertura ed è indicato per le pelli grasse.

fondotinta in mousse: Ha una consistenza molto leggera, si applica facilmente ed è consigliato soprattutto a chi ha una pelle grassa e che quindi tende a diventare lucida nel corso delle ore, in quanto dona un aspetto opaco e asciutto. La pelle grassa che presenta pori dilatati, deve però fare attenzione perché questo tipo di fondotinta può metterli in evidenza.

fondotinta minerale: E’ composto esclusivamente da polveri naturali finissime, ha il vantaggio di non occludere i pori e creare un effetto molto naturale. La coprenza è piuttosto leggera e non è particolarmente indicato nel caso di pelle secca. Si applica con un apposito pennello chiamato kabuki a setole morbide e molto fitte che possono essere anche inumidite per una coprenza maggiore.

Ecco una tabella riassuntiva delle varie tipologie di fondotinta:

Ora abbiamo una panoramica dei vari tipi di fondotinta, resta solo la scelta del colore giusto! La regola fondamentale di scelta è la seguente: il fondotinta va sempre usato tono su tono della pelle o di un tono più chiaro. Molto spesso accade che ci troviamo ad essere incerte su 2 colori in quanto uno ci sembra leggermente chiaro e l’altro leggermente scuro, in questo caso le opzioni sono due: o li acquistiamo entrambi e li mischiamo o acquistiamo quello più chiaro in quanto successivamente potremo andare a vivacizzarlo spennellandoci sopra un velo di terra leggera o del fard naturale.

Segui il nostro calendario degli eventi o iscriviti alla nostra pagina facebook per conoscere le date del prossimo corso di trucco organizzato da Naturalmente Parafarmacia.

potrebbero interessarti anche:

Make up labbra: scopri le tipologie di rossetto

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*