Home » Dermocosmesi » INCI: impara a leggere l’etichetta dei prodotti cosmetici

INCI: impara a leggere l’etichetta dei prodotti cosmetici

Sai cosa ti stai spalmando? Sai con cosa ti stai per lavare il viso e i capelli? In pratica, sai cosa contengono i prodotti cosmetici che usi? La risposta è nell’interminabile lista degli ingredienti riportati in etichetta…..

L’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients) è una denominazione internazionale utilizzata per indicare in etichetta i diversi ingredienti del prodotto cosmetico. Ogni cosmetico immesso sul mercato per legge deve riportare sulla confezione l’elenco degli ingredienti in esso contenuti usando la denominazione INCI, scritti in ordine decrescente di concentrazione al momento della loro incorporazione: al primo posto si indica l’ingrediente contenuto in percentuale più alta, a seguire gli altri, fino a quello contenuto in percentuale più bassa. Al di sotto dell’1% gli ingredienti possono essere indicati in ordine sparso.

L’INCI rappresenta una utile informazione per la tutela al consumatore. Lo scopo principale del codice INCI è infatti quello di permettere alle persone allergiche di identificare facilmente la presenza della sostanza alla quale sono allergici all’interno del prodotto prima del suo impiego.

Ora diciamocelo, analizzare l’etichetta non è un gioco da ragazzi. La lista degli ingredienti è lunghissima e molti nomi sono in latino. Ci vuole un po’ di allenamento per imparare ad individuare cosa non deve essere presente perché siamo allergici o perché può danneggiare la pelle, magari dando eccessiva disidratazione. A questo scopo ho trovato molto interessante il “biodizionario” online, di cui vi parlerò, dove si possono inserire gli ingredienti del nostro prodotto cosmetico e vedere se sono associati a bollini di diverso colore : rosso giallo o verde, come un semaforo, per vedere se l’ingrediente è inaccettabile o se va bene. Ma cosa più interessante, secondo me, è sapere se quell’ingrediente è un profumo, un tensioattivo, un principio attivo ecc…,  per capire perchè è presente nella formulazione.

Potrebbe interessarti anche:

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*