Home » cura capelli » Integratori per rinforzare i capelli: cosa contengono

Integratori per rinforzare i capelli: cosa contengono

Stress, cambi di stagione e periodi di affaticamento: sono molte le cause che possono incidere sulla salute dei nostri capelli che possono apparire meno brillanti, più fini e cadere in quantità maggiore rispetto al solito. In questi casi è possibile ricorrere ad integratori alimentari specifici per la salute dei capelli, ma saranno davvero utili? Cosa contengono? Si tratta di integratori di vitamine, minerali, aminoacidi ed estratti vegetali utili per rinforzare i capelli, contrastarne la caduta e favorirne la ricrescita. Sono per la maggior parte tutte sostanze che assumiamo normalmente con l’alimentazione, ma in alcuni casi può essere utile integrarle con un prodotto specifico.

Ecco una lista di vitamine, minerali ed aminoacidi che possiamo trovare in un integratore alimentare per rinforzare i capelli e contrastarne la caduta:

Vitamine

► La vitamina A vanta proprietà benefiche per il capello, perché lo nutre ed aiuta a prevenirne l’invecchiamento. Una carenza di vitamina A può provocare forfora e capelli secchi, conseguenza di un ispessimento del cuoio capelluto e di accumulo di sudore superficiale.

► La vitamina C oltre ad essere un potente antiossidante, favorisce la circolazione del sangue al cuoio capelluto e ai follicoli: per questo motivo potrebbe accelerare la ricrescita dei capelli. Combatte i processi di invecchiamento delle cellule. Favorisce l’assorbimento del Ferro, minerale presente nella composizione chimica del capello.

► le Vitamine del gruppo B, in particolare la vitamina B6 e la vitamina B8, riducono lo stress ossidativo e rinforzano le cellule, aiutando la sintesi della cheratina. Una carenza grave di Vitamina B comporta capelli grassi, forfora, capelli spenti e calvizie. Tra le vitamine del gruppo B sono importanti:

  • B2 (riboflavina): è utile per la crescita dei capelli.
  • B3 (o vitamina PP): agisce con proprietà ristrutturante sulla capigliatura
  • B5 (acido pantotenico): contribuisce attivamente alla buona conservazione della pelle e dei capelli; riduce la formazione delle doppie punte e in caso di carenza favorisce un precoce ingrigimento dei capelli.
  • B6 (piridossina): combatte la seborrea, favorisce la ricrescita dei capelli e protegge la salute del cuoio capelluto. Influisce sulla cistina, un aminoacido solforato indispensabile al processo di cheratinizzazione delle cellule, che conferisce, quindi, resistenza alla cheratina dei capelli.
  • B8 o H (biotina): combatte la caduta dei capelli, entra in gioco nella sintesi della Keratina ,  la principale componente proteica del capello
  • B9 o Acido folico assunto insieme all’acido pantotenico rallenta l’invecchiamento dei capelli
  • B12: ossigena il bulbo pilifero a vantaggio di una crescita sana del capello.

►La vitamina E aiuta a combattere i radicali liberi, prevenendo l’invecchiamento cellulare e follicolare. Aumenta l’assorbimento di ossigeno nelle cellule del corpo: sembra proprio che una buona circolazione a livello del cuoio capelluto sia fondamentale per impedire la perdita di colore e lucentezza dei capelli. La sua azione antiossidante serve per garantire la salute generale dei capelli.

Minerali

Tra i minerali utili per la salute dei capelli troviamo:

  • Il Ferro, in quanto partecipa alla sintesi dell’emoglobina: la proteina responsabile della distribuzione dell’ossigeno nei vari tessuti del corpo;
  • Il Magnesio, in quanto rilassa il sistema nervoso e muscolare, aiutando e favorendo la circolazione sanguigna;
  • Il Selenio, un potente antiossidante, che contribuisce a mantenere la pelle elastica favorendo il flusso sanguigno;
  • Lo Zinco, in quanto, al pari della Biotina, partecipa alla sintesi della keratina, che costituisce il 95% della struttura del capello;
  • Lo Zolfo, un altro minerale essenziale per la salute del capello, in quanto costituisce alcuni aminoacidi di cui il capello é formato.
  • Il Rame,  che gioca un ruolo importante nei processi di cheratizzazione. Stimola la formazione di collagene ed elastina.

Aminoacidi

Gli aminoacidi più importanti sono quelli cosiddetti “solforati“, cosí detti perché  la loro molecola contiene un atomo di zolfo  che, come su detto, è un minerale importante per la salute dei capelli:

  • La Cisteina e la Metionina: questi due aminoacidi intervengono nel lavoro di “costruzione” del capello, ovvero sia il processo di cheratizzazione. Contribuiscono a conservare ed a sviluppare il fusto del capello ed a renderlo flessibile; una carenza di cisteina porta ad una riduzione della crescita dei capelli e ad un loro indebolimento. Essa è fondamentale per la resistenza  “meccanica” dei capelli.
  • La Taurina, E’ un aminoacido solforato essenziale, prodotta dall’organismo a partire dalla CISTEINA. Regola la sintesi del collagene e contrasta l’alopecia androgenetica, limitando il processo di atrofizzazione follicolare.

Altre sostanze utili per la salute dei capelli

► I Polifenoli sono estratti di semi dell’uva o del tè verde, sostanze antiossidanti. Tra quelli dell’uva, i più efficaci sono la quercitina, la rutina, la catechina e l’epicatechina, quest’ultima è presente anche nel tè verde. Questi integratori proteggono il follicolo dall’infiammazione localizzata, stimolano la microcircolazione che promuove l’apporto ai capelli dei nutrienti essenziali, favorendone la crescita e la luminosità. Inoltre, contrastano attivamente l’invecchiamento del capello e il diradarsi delle chiome.

MIGLIO. Il miglio contiene magnesio, cistina, metionina, vitamine e ferro. Le proteine del miglio, contenenti aminoacidi solforati, stimolano la formazione della cheratina, mentre l’ acido silicico favorisce l’elasticità, la resistenza e la tonicità dei capelli.

PABA (Acido P-Amminobenzoico) – Ritarda l’imbiancamento dei capelli.

►Estratto di SERENOA REPENS, palma nana tipica della Florida. Contiene una buona quantità di ACIDI GRASSI dai quali si estrae il principio β-SITOSTERINA. E’ utile per contrastare l’alopecia androgenetica: rappresenta un’alternativa naturale al trattamento farmacologico con finasteride.

ISOFLAVONI DI SOIA. Possiedono una struttura molto simile a quella degli estrogeni, e sono perciò definiti FITOESTROGENI. E’ stato dimostrato che gli isoflavoni hanno un effetto positivo sulla crescita dei capelli in colture di follicoli piliferi umani.

ACIDO GAMMA LINOLENICO (GLA). Nel mondo vegetale si trova in borago officinalis, oenothera biennis e ribes nero. Il Gla, riducendo la perdita di acqua dallo strato corneo, consente un miglior nutrimento del bulbo pilifero.

Utilità degli integratori per i capelli

Affinché risultino efficaci, gli integratori per la caduta dei capelli devono esser assunti quotidianamente per un periodo lungo di circa tre mesi, meglio se in associazione ad una terapia topica, come le fiale rinforzanti per capelli. La ricrescita potrà essere visibile dopo circa 4 mesi di trattamento.

L’attenzione che rivolgiamo ai nostri capelli deve essere rivolta non solo al trattamento con integratori, shampoo, lozioni e fialette, ma anche alla fase del lavaggio, scegliendo i giusti prodotti, alla fase dell’asciugatura, con il giusto asciugacapelli e le spazzole più idonee, e ai trattamenti periodici di maschere ed impacchi, nutrienti o rinforzanti, come l’impacco all’hennè neutro, ma anche all’argilla verde che si presta a numerosissime maschere fai da te per i nostri capelli.

Potrebbe interessarti anche:

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*