Home » salute » Ipertensione arteriosa, sicuro di non averla?

Ipertensione arteriosa, sicuro di non averla?

Il cuore è una pompa che, con le sue contrazioni, invia il sangue a tutti gli organi e tessuti del corpo. La pressione arteriosa è la pressione che il cuore esercita per far circolare il sangue nel corpo. Il valore della pressione è dato da due valori:

  • Pressione arteriosa massima (o sistolica): si misura al momento in cui il cuore si contrae e pompa il sangue nelle arterie.
  • Pressione arteriosa minima (o diastolica): si misura tra due contrazioni, mentre il cuore si rilassa e si riempie di sangue.

La pressione si misura in millimetri di mercurio (mmHg). Si considera “normale” una pressione che non supera i 120 mmHg per la sistolica e gli 80 mmHg per la diastolica.  Il valore della pressione varia normalmente nel corso della giornata: aumenta con lo sforzo, le emozioni, il freddo o il dolore e diminuisce con il riposo e il sonno. Ma quando la pressione si mantiene abitualmente al di sopra di questi valori si parla di ipertensione arteriosa.

Le cause sono molteplici: fattori ambientali, predisposizione genetica, fumo di sigaretta, elevato consumo di sale, diabete mellito, colesterolo, obesità e tanti altri. A sua volta l’ipertensione può dare origine o aggravare altri disturbi, come l’arteriosclerosi.

Come mantenere la pressione arteriosa a un livello favorevole

La maggior parte dei casi di ipertensione è dovuta ad abitudini di vita non corrette. Sembra strano ma molte persone non sono consapevoli di soffrire di ipertensione poichè spesso nella fase iniziale questa patologia è asintomatica, ovvero non compaiono sintomi che ci possano mettere in allarme. Solo controllando la pressione è possibile verificare il nostro stato di salute. Fin dalla giovane età è consigliabile mantenere la pressione arteriosa a livelli desiderabili seguendo alcune semplici regole di comportamento:

►Scegliere una sana alimentazione:

  • limitare il consumo del sale
  • mangiare molta frutta e verdura. Frutta e verdura sono ricche di potassio, una sostanza che aiuta a mantenere bassa la pressione
  • moderare il consumo di caffè

►Praticare attività fisica. Una regolare attività fisica di moderata intensità (bastano 30 minuti di cammino a passo svelto al giorno) aiuta a mantenere la pressione arteriosa a livello favorevole.

►Non fumare.

►Tenere sotto controllo il peso. Con l’aumento di peso il cuore deve pompare con più energia per mandare il sangue in tutti i tessuti.

Riposarsi ed Evitare forti stress. Quando si è arrabbiati, eccitati, impauriti, sotto stress o mentre si fuma la pressione aumenta.

L’ipertensione non va in alcun modo trascurata, bisogna rivolgersi al medico per scegliere la giusta terapia da seguire. I rimedi naturali sono molteplici, esistono tisane ed integratori fitoterapici prevalentemente a base di biancospino, ma anche l’omeopatia e l’oligoterapia forniscono delle soluzioni al problema. Per questo il consiglio del medico è importante. Le persone più a rischio dovrebbero monitorare spesso la pressione, oggi è molto semplice e con i misuratori di pressione elettronici si può fare a casa propria in completa autonomia.E tu sei sicuro che la tua pressione sia corretta? Chiedi al medico di misurarla o rivolgiti in Farmacia o in Parafarmacia e in pochi minuti avrai il risultato.

Ciao e a presto!

 

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*