Home » naturalmente info » La coppettazione: prevenzione e cura delle patologie con la medicina tradizionale cinese

La coppettazione: prevenzione e cura delle patologie con la medicina tradizionale cinese

coppCos’è la COPPETTAZIONE

La coppettazione è una tecnica molto antica della Medicina Tradizionale Cinese (280 D.C.). Nei Testi Antichi è scritto che “ Nelle coppette vi è associazione di aria e di fuoco, esse espellono il vento nocivo, considerato agente patogeno e quindi causa di malattia”.

Il vento può essere inteso sia come il vento esterno, fisico, che attraverso la sua azione sferzante e dinamizzante conduce all’interno del corpo il freddo o il calore, oppure come un vento interno, con le stesse caratteristiche di quello esterno, che agita il corpo. Quest’ultimo è causato principalmente dalla sovraeccitazione del fegato, colpito da stress emotivi ( rabbia, collera, preoccupazioni ) o alimentari ( alcool, cibi molto elaborati, abbuffate) e provoca mal di testa, vertigini, capogiri, pruriti, contratture, fino all’ictus.

Come si utilizzano

La terapia con le coppette si basa sull’impiego di una coppa di vetro, di dimensioni variabili, in cui si crea un vuoto con l’ausilio del fuoco, che le consente di aderire alla pelle con un effetto di suzione dell’area cutanea selezionata per il trattamento.

Le coppette possono essere applicate in quasi tutte le zone del corpo, anche se si prediligono la schiena e le gambe. Possiamo applicare le coppette in modo statico, scegliendo determinati punti e lasciandole agire per circa 30 minuti, oppure utilizzarle in modo dinamico, strisciandole sulla cute con l’ausilio di olio.

Usi & Benefici

►Le coppette svolgono un’azione profonda sul derma e sulle fasce muscolari andando a stimolare la circolazione dei liquidi e del sangue. Così facendo promuovono la libera circolazione del Qi, ossia della nostra energia, disostruendo i Canali o Meridiani in cui il Qi circola.

► Sono particolarmente indicate per aiutare la risoluzione di problemi muscolari causati dal freddo o dall’umidità. Disperdono il vento, il freddo e l’umidità; alleviano il dolore e trattano gli edemi.

►La coppettazione è anche un interessante strumento alternativo per la prevenzione: la colorazione assunta dalla pelle in seguito alla rimozione della coppetta, che può virare da un colore rosato fino al blu-violastro, non solo ci indica uno stato di stasi del sangue, ma indica anche lo stato di ristagno dell’energia e quindi uno stato più o meno “patologico” dell’energia legata ad un determinato punto. Il motivo per cui la zona di elezione della coppettazione è la schiena, non è solo perché è la parte del corpo più Yang che viene maggiormente sollecitata e porta il carico del nostro corpo, ma anche perché costituisce un microsistema in cui troviamo, in specifici punti distribuiti lungo i muscoli paravertebrali, tutti gli organi e i visceri. Per cui una colorazione più o meno intensa ci indica lo stato di salute energetica di un organo  e ci consente una diagnosi energetica più precisa.

Perché provare la coppettazione?

Per svariati motivi: è in grado di aiutare la risoluzione di problematiche muscolari, in associazione al massaggio Tuina, evitando di assumere farmaci; dona già dalla prima applicazione una sensazione di benessere generale e di leggerezza; agendo in profondità sgonfia e drena i liquidi.

Controindicazioni

Non ha controindicazioni specifiche, ma non è consigliabile a chi soffre di fragilità vascolare, muscolatura esile o pelle fragile. I signori uomini con zone pelose, dovranno prima radersi! Dopo la rimozione delle coppette possono residuare zone arrossate o tumefatte e il “bollo” rimanere visibile per alcuni giorni.

Autrice dell’articolo

Dott.ssa Nicoletta Mazzini, operatrice di Medicina Trdizionale Cinese, che esercita a Forlimpopoli (FC). Se siete interessati ad avere ulteriori informazioni sulla tecnica della coppettazione potete contattarla direttamente tramite mail (nicoletta.mazzini7@gmail.com) oppure venire a conoscerla di persona all’evento gratuito che si terrà presso la Parafarmacia Naturalmente a Forlimpopoli .Per saperne di più stampa la locandina dell’evento:

copp3

 

 

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*