Home » tiroide » La tiroide, una ghiandola che regola il metabolismo

La tiroide, una ghiandola che regola il metabolismo

La tiroide è una ghiandola situata nella regione anteriore del collo, davanti alla laringe e ai primi anelli della trachea. E’ formata da due lobi , destro e sinistro, riuniti da una parte centrale, detto istmo. Nel suo complesso la forma della ghiandola ricorda quella di una farfalla. Sebbene alla nascita il peso medio della tiroide sia di circa 2 grammi, nell’adulto raggiunge il peso di circa 20 grammi, ma può subire notevoli variazioni da un individuo all’altro.

Funzioni della Tiroide
La tiroide sintetizza principalmente due ormoni, il T3 e il T4, che vengono riversati nel sangue e trasportati in tutto l’organismo dove influenzano fortemente tutto il nostro metabolismo. La tiroide secerne inoltre un ormone chiamato Calcitonina, importante nella regolazione del calcio e del fosforo.
►Il 90 % della secrezione ormonale è costituito dalla tiroxina (ormone indicato con la sigla T4), il 10 % dalla triiodotironina (ormone indicato con la sigla T3).

Gli ormoni tiroidei hanno nell’organismo due effetti principali:

  • Aumento del metabolismo nella sua totalità; Gli ormoni tiroidei aumentano sia il metabolismo basale dell’individuo che l’attività metabolica di tutti i tessuti, ovvero aumentano la velocità di utilizzazione delle sostanze energetiche.
  • Stimolazione della crescita nel bambino.

Per mantenere il metabolismo ad un livello normale deve essere continuamente secreta esattamente la giusta quantità di ormoni tiroidei, infatti piccole variazioni possono avere ripercussioni notevoli sull’organismo. La sintesi e la secrezione degli ormoni tiroidei è controllata da ghiandole presenti nel cervello: ipotalamo e ipofisi. Le patologie della tiroide sono molte e insorgono in seguito all’alterazione della quota di ormoni tiroidei circolanti. Si parlerà perciò di ipotiroidismo e di ipertiroidismo, a seconda che ci sia una carenza o un eccesso di ormoni tiroidei nel sangue con conseguente alterazione del nostro metabolismo.

Ciao a presto!

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*