Home » Detergenti eco bio » Lavatrice: detersivo liquido o in polvere?

Lavatrice: detersivo liquido o in polvere?

sapone lavatriceMeglio utilizzare un detersivo liquido o uno in polvere per la nostra lavatrice? La scelta del miglior detersivo da utilizzare, liquido o in polvere, dipende dal tipo di bucato che mettiamo in lavatrice.

I Detersivi in Polvere

►I detersivi in polvere hanno una maggiore forza pulente rispetto a quelli liquidi e sono molto efficaci anche a basse temperature.
►La polvere spesso contiene sbiancanti (ottici o chimici) ed è più adatta nel lavaggio dei capi bianchi, degli asciugamani, delle lenzuola, e dei vestiti particolarmente sporchi.

►I detersivi in polvere sono meno solubili di quelli liquidi e tendono a lasciare residui ed incrostazioni sia nella lavatrici che sui tessuti, per i quali talvolta si rende necessario un secondo risciacquo.  Per ovviare ai problemi di incrostazione, è consigliabile utilizzare una pallina dosatrice la quale, infilata nel cestello, evita che si formino residui nella vaschetta e migliora l’efficacia della lavatrice, aumentando lo sbattimento e lo sfregamento del bucato.

►I detersivi in polvere, soprattutto in formulazione concentrata, sono moderatamente ecologici poichè non sono riempiti di sostanze inerti che inquinano e servono solo ad aumentare il volume e richiedono un imballaggio più piccolo e leggero.

I Detersivi liquidi 

► I detersivi liquidi hanno una minor forza pulente di quelli in polvere e quindi per ogni lavaggio ne è richiesta una dose maggiore. D’altro lato sono però meno aggressivi sui capi e non lasciano residui né sul bucato, né sui componenti della lavatrice essendo molto solubili in acqua, anche a basse temperature. Solitamente non contengono sbiancanti e sono consigliati perciò nel lavaggio dei capi colorati e dei delicati.

►Dal punto di vista ecologico, studi clinici rivelano che i detersivi liquidi sono più inquinanti di quelli in polvere poichè richiedono più ossigeno per biodegradarsi e gli imballaggi, che sono in plastica, contengono meno dosi del fustino di detersivo in polvere, soprattutto se concentrato.

Affinchè il detergente sia effettivamente efficace occorre saperlo dosare, non solo in base alla quantità di capi da lavare ma anche in base allo sporco e alla durezza dell’acqua. E’ importante evitare il sovradosaggio, troppo detergente infatti rischia di restare sugli indumenti e avere un effetto nocivo sull’ambiente.

È consigliabile inoltre utilizzare la pallina dosatrice nel cestello: in questo modo i detersivi si sciolgono direttamente nel bucato senza creare problemi di incrostazioni nella vaschetta, inoltre in fase di lavaggio la pallina esercita un’azione districante e meccanica, separando i capi e aumentandone lo sbattimento e lo sfregamento; potenzia perciò l’efficacia dei detersivi e ne favorisce lo scioglimento, limitando la presenza di residui nei tessuti.

Riassumendo,  la scelta migliore è quella di imparare a selezionare i capi, lavando a freddo e con detersivi liquidi il bucato che va lavato a freddo, delicato o poco sporco, e a caldo, con detersivi in polvere, il bucato resistente e più sporco. Molto utile ed ecologico è anche lasciare i panni in ammollo per qualche ora – quando i colori dei capi lo permettano – così da effettuare lavaggi più corti e altrettanto efficaci.

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*