Home » fitoterapia » Linfa di betulla: un gemmoderivato drenante

Linfa di betulla: un gemmoderivato drenante

La primavera è periodo ideale per favorire l’eliminazione delle tossine, accumulate nell’organismo durante inverno, attraverso la depurazione ed il drenaggio.

  • la depurazione prevede una stimolazione più rapida degli organi predisposti all’eliminazione delle tossine (in particolare fegato e reni)
  • Il drenaggio è un processo più lento, coinvolge più organi (reni e vie urinarie; fegato e vie biliari; intestino; polmoni; cute; sistema linfatico) e, quindi, agisce più in profondità.

Il drenaggio in fitoterapia viene svolto principalmente con formulazioni liquide, sotto forma per esempio di tinture madri, concentrati da diluire in acqua oppure gemmoderivati.

L’azione della linfa di betulla sul sistema linfatico

l gemmoderivato di linfa di betulla (Betula verrucosa linfa)  è utilizzato per drenare l’organismo dai liquidi in eccesso e aiutarlo nel processo di disintossicazione. Il drenaggio prodotto dalla linfa di betulla  agisce sul sistema linfatico, che regola gli accumuli dei liquidi nei tessuti ed è considerato il baluardo di difesa del nostro organismo. Ecco i suoi utilizzi:

►E’ un efficace depurativo naturale che aiuta l’organismo ad eliminare gli acidi urici, le tossine e i ristagni di liquidi nei tessuti. Quindi è utile per la bellezza della pelle, nel combattere la cellulite, per favorire la riduzione delle scorie ed in presenza di edemi, causati da insufficienza cardiaca e/o renale.

► E’ in grado di stimolare la diuresi e fornire al nostro organismo sali minerali importantissimi per la nostra salute come calcio, fosforo,magnesio e potassio.

►Apporta pochissime calorie, e contribuisce ad eliminare il colesterolo in eccesso, è indicata anche per chi è a dieta

► Agisce come stimolante delle naturali difese dell’organismo, contro gli effetti dannosi dei radicali liberi e gli attacchi di agenti infettivi.

► Contiene due eterosidi, che per via enzimatica liberano salicilato di metile ad azione analgesica, antiinfiammatoria e diuretica. Utilizzata per alleviare i dolori articolari.

Come utilizzarla:

La linfa di betulla bianca può essere bevuta pura oppure diluita in acqua o succhi di frutta. La dose consigliata è di due cucchiai di linfa di betulla una volta al giorno, possibilmente la mattina a digiuno. Questo trattamento naturale dovrebbe essere seguito per un mese intero.

Controindicazioni: sconsigliata ovviamente a chi è allergico a questa pianta.

Potrebbero interessarti anche:

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*