Home » bambini » Obbligo di seggiolini anti abbandono: cosa cambia dal 1 luglio 2019

Obbligo di seggiolini anti abbandono: cosa cambia dal 1 luglio 2019

La Commissione Trasporti della Camera ha approvato il disegno di legge che prevede l’obbligo di montare i seggiolini salva bebè, con dispositivi anti abbandono acustici che ricordino la presenza del bambino a bordo dell’auto. Un segnale luminoso e uno acustico avviseranno i genitori della presenza del bambino in auto anche quando si spegne la macchina, così da evitare che i bimbi vengano dimenticati dentro l’abitacolo. Un piccolo dispositivo che può salvare tantissime vite. Il Ministero auspica che la proposta di legge venga approvata in tempi brevissimi anche dal Senato, così da diventare legge a tutti gli effetti.

COSA CAMBIA – La nuova normativa, che entrerà in vigore da 1 luglio 2019, prevede l’obbligo di utilizzo di seggiolini salva bebè, con dispositivi acustici che ricordino la presenza del bambino a bordo dell’auto, per chi trasporta bambini fino a quattro anni in autovetture e autocarri (come per esempio furgoni o tir, mentre sono esclusi pullman e pulmini). Le sanzioni sono quelle già previste per chi non allaccia la cintura o fa viaggiare i bambini senza il seggiolino: una multa da 81 euro, una decurtazione di 5 punti e, in caso di recidiva nel biennio, la sospensione della patente da 15 giorni a due mesi.

INCENTIVI FISCALI – Un altro articolo prevede incentivi fiscali, determinanti affinché la nuova norma migliori davvero la sicurezza: con prezzi compresi tra 150 e 350 euro, i dispositivi anti abbandono rischiano di sottrarre risorse per l’acquisto di seggiolini di qualità. Anche per questo il testo della norma prevede campagne informative sulla sicurezza dei bambini in viaggio.

I NUOVI SEGGIOLINI – Le caratteristiche del dispositivo idoneo saranno fissate da un decreto del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, che dovrà anche vagliare l’idoneità di quelli già in commercio. Per l’acquisto dei seggiolini omologati sarebbe quindi opportuno attendere l’uscita del decreto. Attualmente in commercio esistono diversi dispositivi anti abbandono applicabili sui seggiolini che già si possiedono.

Remmy ad esempio è un dispositivo sempliceunico e universale nato per la sicurezza del bambino durante gli spostamenti. Applicato ad un qualsiasi seggiolino, Remmy monitora costantemente la presenza del bimbo “parlando per lui” in caso di pericolo ed avvertendo il genitore se il bimbo si sposta e segnalandone la presenza allo spegnimento dell’auto, evitando tragedie anti abbandono. E’ possibile acquistare Remmy in versione singola o doppia (per due seggiolini in una sola auto) nei negozi specializzati o su amazon.

Potrebbero interessarti anche:

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*