Come scegliere il giusto detergente intimo

Un buon prodotto per l’igiene intima deve rispettare le normali condizioni fisiologiche delle vie genitali femminili, ovvero il cosiddetto ecosistema vaginale. Il pH vaginale non è sempre uguale, ma varia a seconda delle fasi della vita della donna:

  • In età fertile (dall’adolescenza in poi) il pH vaginale è acido, cioè compreso tra 4,5 e 5. Questo perché in età fertile gli estrogeni prodotti dall’organismo stimolano la produzione di acido lattico da parte della flora batterica. L’acido lattico mantiene stabile il pH acido nel canale vaginale. L’acidità è importantissima per il benessere dell’ecosistema vaginale poiché impedisce ai germi patogeni di vivere e moltiplicarsi, riducendo le probabilità di sviluppare infezioni.
  • Nella bambina, nella donna in menopausa e nella senescenza vengono a mancare gli ormoni estrogeni: non vi è quindi produzione di acido lattico ed il pH vaginale è circa neutro (pH = 6 o 7). Si abbassano notevolmente le difese naturali e quindi si ha un maggior rischio di infezioni. In questo caso è opportuno usare un detergente a pH neutro, in quanto un prodotto acido provocherebbe bruciore e irritazione.

La scelta del detergente intimo ideale deve tenere conto delle variazioni di pH che accompagnano le fasi della vita della donna. Inoltre un buon prodotto deve essere privo di tensioattivi aggressivi che potrebbero indebolire la flora batterica e facilitare l’insorgenza di infezioni. Meglio scegliere prodotti senza profumazioni. I profumi infatti a contatto giorno dopo giorno con la mucosa genitale possono dare origine a reazioni indesiderate, quali allergie, prurito e bruciore. In commercio possiamo scegliere tra diverse formulazioni a seconda delle nostre necessità:

►Per situazioni in cui è necessario associare all’azione detergente un’attività antibatterica naturale, come il ciclo mestruale, il post partum, in viaggio o in palestra, possiamo scegliere formulazioni contenenti estratti ad azione antibatterica e disinfettante, come salvia, timo o semi di pompelmo (Es. Saugella verde, Intimil detergente).

►Per un’efficace azione rinfrescante e lenitiva, in caso di irritazione o prurito vulvare, meglio scegliere prodotti a base di estratto di Camomilla, avena o amamelide. Questi estratti sono utili per lenire arrossamenti causati dall’uso si assorbenti o dopo rapporti sessuali, ma anche in caso di irritazioni causate dal sudore o da alterazioni dell’equilibrio fisiologico(Es. saugella rosa, Chilly delicato).

►Per l’igiene intima maschile si possono scegliere prodotti a pH fisiologico con azione rinfrescante e deodorante. Principi attivi  come l’Eugenolo, ad esempio, svolgono un’efficace attività antisettica, fungicida, antinfiammatoria, riducendo le irritazioni e svolgendo una delicata azione deodorante. (Es. Saugella uomo, Chilly gel al mentolo)

►In caso di secchezza vaginale esistono detergenti specifici ad azione dermo-emolliente con componenti (come l’estratto di olivo o l’acido ialuronico) in grado di restituire nutrimento ed idratazione alle parti intime. (Es. Chilly speciale secchezza, Lubrigyn).

Scegli con cura il detergente intimo più adatto a te! Alla prossima!

Argà orosolare: i primi solari con Olio di Argan e Acceleratore di Abbronzatura

Dall’ incontro tra l’olio di Argan, ricco di sostanze vegetali, idratanti, nutrienti e antiossidanti, e l’acceleratore di abbronzatura, promotore del processo di pigmentazione della pelle, nasce una linea di solari che dona un colore intenso e uniforme in poco tempo.  Si tratta di OROSOLARE, una linea di solari dalle formule spray viso-corpo innovative, resistenti all’acqua, con texture setose ad immediato assorbimento, per esporsi al sole con l’ adeguata protezione e senza ungere la pelle, che rimane nutrita, morbida ed idratata.

I Principi Attivi Naturali presenti nei solari Argà assicurano un’abbronzatura rapida, luminosa e duratura. Tra i componenti della linea solare Nature’s troviamo infatti:

  • Olio di Argan: ricco di vitamine, omega 6 e fitosteroli, nutriente, rigenerante
  • Acceleratore di abbronzatura (Oleil Tirosina e olio di Loofah): accelera il processo di pigmentazione cutaneo
  • Olio di Carota: idratante, protettivo
  • Vitamine C, E: antiossidanti, rigeneranti
  • Mix di filtri solari ad ampio spettro: per un fattore di protezione solare SPF6, SPF 15 oppure SPF 30.

E’ possibile scegliere tra 3 diversi fattori di protezione solare e completare la giornata con un doposole leggero e setoso:

Olio solare Viso-Corpo SPF 6: Un olio spray fresco e leggero a rapido assorbimento, ideale per carnagioni scure e pelli già abbronzate. L’Olio di Argan, ricco di vitamine e sostanze antiossidanti, assicura alla pelle protezione e nutrimento senza ungere. L’Acceleratore di abbronzatura promuove e intensifica l’abbronzatura.

Olio solare Viso-Corpo SPF 15: Un olio spray fresco e leggero a rapido assorbimento, ideale per carnagioni chiare e per pelli normali.

Olio solare Viso-Corpo SPF 30: Un olio spray fresco e leggero ideale per carnagioni molto chiare e per pelli sensibili.

Olio-Latte Doposole: Con Olio di Argan, Vitamine C ed E. Un’emulsione spray setosa e leggera a rapido assorbimento, ideale dopo una giornata di sole, vento e mare. L’Olio di Argan nutre e idrata la pelle senza ungerla, mentre un ricco complesso vegetale dona un’immediata sensazione di freschezza e aiuta a prolungare l’abbronzatura.

I prodotti Nature’s sono privi di parabeni, paraffina,oli minerali, ogm,sls,sles e sostanze che rilasciano di formaldeide. Inoltre sono prodotti nikel tested, dermatologicamente testati,cruelity free per dire NO al test sugli animali.

E la tua pelle di che protezione ha bisogno ?! Scoprilo individuando il tuo fototipo ed imparando come scegliere il solare giusto per te! Vieni a scoprire i nuovi solari Nature’s Argà OROSOLARE da Naturalmente Parafarmacia a Forlimpopoli, in omaggio con l’acquisto di un olio solare una bellissima pochette, affrettati!

Potrebbero interessarti anche:

Yogurtiera: come fare lo yogurt in casa

Perché farsi lo yogurt in casa? Perché è semplice, divertente, economico, dà soddisfazione ed è buonissimo! Inoltre lo yogurt è un toccasana per la nostra salute, ci sazia e al tempo stesso ci permette di rimanere in forma! Basta una semplice yogurtiera che trovate in un qualsiasi negozio di elettrodomestici o in vendita su internet, i prezzi sono variabili, a partire dai 20 euro circa. Consiglio la yogurtiera con vasetti singoli piuttosto che con un unico contenitore, lo yogurt si conserva più a lungo ed è già dosato.

Procedimento: Per fare lo yogurt si mescola 1 litro di latte a temperatura ambiente con un vasetto di yogurt che funge da starter, ovvero fornisce i fermenti lattici per la fermentazione del latte e la produzione di yogurt. Si versa il composto nei vasetti della yogurtiera, si accende e si aspettano dalle 8 alle 12 ore (in base alla consistenza desiderata). Poi i vasetti si mettono in frigo per qualche ora e sono pronti da mangiare. Si possono personalizzare aggiungendo frutta, cereali o miele a piacere, secondo i nostri gusti e la nostra fantasia!

Se si considera che con un vasetto di yogurt e un litro di latte si fa un kilo di yogurt, il risultato è piuttosto economico! Comunque volevo darvi qualche consiglio personale basato sulla mia esperienza:

  • Utilizzando una crema di yogurt, come la Muller, il risultato è ottimo, la consistenza è cremosa ed il gusto dolce, ma ovviamente è più grasso. Utilizzando uno yogurt bianco è meglio optare per quello intero (non magro).
  • Se si vuole una consistenza compatta è bene attendere di più, dalle 8 alle 12 ore, anche se il sapore risulta più acidognolo. Poi però si può aggiungere un po’ di miele o frutta in pezzi ed è perfetto!
  • Quando siete al supermercato scegliete yogurt con data di scadenza lontana, perché avranno una maggiore quantità di fermenti attivi e lo yogurt verrà molto meglio.
  • Anche se le istruzioni dicono di lasciare i vasetti aperti, io li chiudo prima di accendere la yogurtiera perché lo yogurt mi viene più denso e cremoso.
  • E’ importante che il latte utilizzato sia a temperatura ambiente, non freddo da frigo, o la riuscita dello yogurt è compromessa.

Ma quale yogurtiera scegliere? Esistono in commercio tante macchine per lo yogurt di diverse marche, con vasetti singoli o barattolo unico. Il mio consiglio è quello di guardare i diversi prodotti su internet e leggere le opinioni dei consumatori, ad esempio le yogurtiere su amazon, oppure le yogurtiere su ciao, perchè chi le sta già usando può darvi utilissimi consigli!

6 Buoni motivi per mangiare yogurt

Lo yogurt deriva dalla fermentazione (e conseguente acidificazione) del latte grazie alla sua presenza di fermenti lattici vivi appartenenti a due principali ceppi batterici: il Lactobacillus bulgaricus e lo Streptococcus thermophilus. Nello yogurt vengono talvolta aggiunti altri tipi di fermenti lattici che non intervengono nel processo fermentativo, ma sono utili in quanto dotati di attività probiotica. A colazione, a merenda o dopo cena come dessert davanti alla TV: lo yogurt è un alimento completo e leggero adatto ad ogni occasione.

Ecco 6 buoni motivi per scegliere lo yogurt come alleato per saziare la fame senza dimenticare la nostra salute:

  1. Lo yogurt è considerato un alimento funzionale, ovvero è scientificamente dimostrato che il suo consumo può produrre un effetto benefico e mirato su una o più funzioni dell’organismo, contribuendo a preservare o migliorare lo stato di salute e di benessere e/o a ridurre il rischio di malattia.
  2. Rispetto al latte, lo yogurt può essere consumato anche da chi presenta intolleranza al lattosio (ovvero lo zucchero del latte): nella preparazione dello yogurt infatti, per effetto della fermentazione, il lattosio è scisso in altri due zuccheri, il glucosio e il galattosio, che non provocano gli stessi spiacevoli effetti. Perciò lo yogurt conserva tutte le proprietà nutritive del latte, ma con il vantaggio di una maggiore digeribilità.
  3. Chi deve rinunciare al latte per intolleranza verso il lattosio, può recuperare sostanze preziose come il calcio e il fosforo, utili per l’osteoporosi, mangiando lo yogurt nel quale questi minerali sono maggiormente disponibili e più facilmente assorbibili dall’intestino grazie all’ambiente acido. Un solo vasetto di yogurt naturale fornisce circa il 20% della dose giornaliera raccomandata di calcio!
  4. L’acidità dello yogurt favorisce lo sviluppo della flora batterica intestinale in grado di contrastare i fenomeni putrefattivi presenti all’interno dell’intestino umano. I lactobacilli presenti nello yogurt costituiscono il mezzo più naturale per mantenere o ripristinare le funzioni biologiche intestinali (per combattere flatulenza, stitichezza, diarrea) e per aumentare le difese naturali dell’organismo contro i processi infettivi.
  5. Lo yogurt favorisce il ricambio della bile, e incrementa i livelli dell’acido folico, sostanza essenziale soprattutto in gravidanza.
  6. Studi recenti hanno dimostrato che il consumo di yogurt può determinare una riduzione del tenore di colesterolo nell’organismo, esercitare una azione anti-ipertensiva e prevenire la formazione di neoplasie al colon.

Ma quale scegliere? Esistono molte varietà di yogurt, le più comuni sono:
►yogurt intero bianco: è sicuramente uno dei migliori dal punto di vista nutrizionale. Ha un sapore acidulo, ma può essere dolcificato con frutta o miele. Contiene un minimo del 3% di lipidi.

►Yogurt magro bianco: ha un tenore di grassi inferiore all’1% (di solito lo 0.1%), perciò è l’ideale per chi segue una dieta o un regime alimentare a basso tenore di grassi. Il sapore è acidulo e  sazia meno rispetto allo yogurt intero.

►Yogurt alla frutta: può essere magro o intero, è sicuramente più gustoso poiché è dolcificato con zucchero,pezzi o succhi di frutta che ne aumentano il sapore, ma anche le calorie!

yogurt aromatizzato:come vaniglia, caffè, ecc… può essere magro o intero perciò con l’aggiunta o meno di zucchero.

La legislazione italiana vieta l’uso di addensanti, gelificanti e di latte in polvere per rendere più compatto lo yogurt. Lo yogurt è quindi un alimento completo che contiene calcio e vitamine, proteine e fermenti lattici vivi. Quando siete al supermercato scegliete yogurt con data di scadenza lontana, perché avranno una maggiore quantità di fermenti attivi. In alternativa potete sbizzarrirvi e fare lo yogurt direttamente in casa vostra! Lo yogurt fatto in casa è facile da fare, basta avere una semplice yogurtiera e un po’ di fantasia per personalizzarlo. Scrivetemi le vostre esperienze e magari qualche ricettina!

Potrebbe interessarti anche:

Scegli come eliminare i peli superflui: depilazione ed epilazione

Un problema assillante che insorge nel periodo estivo e che riguarda soprattutto le donne, ma non solo, è l’eliminazione dei peli superflui. Si scoprono le gambe, si mette il costume, si mettono abitini e canottiere senza maniche, ma prima bisogna eliminare tutti i peli antiestetici e superflui. Come scegliere il metodo giusto?!  Per prima cosa distinguiamo due termini che spesso vengono confusi: depilazione ed epilazione.

  • La depilazione, che consiste nell’eliminare il fusto del pelo senza intervenire sulla radice. Questo metodo, lasciando in sede la radice, comporta una ricrescita piuttosto rapida e un visibile ispessimento del pelo. Questo metodo comprende la depilazione con rasoio, saponi e creme depilatorie e decoloranti.
  • L’epilazione, invece, consiste nell’estirpare il pelo dalla radice attraverso uno strappo meccanico. E’ il metodo più efficace per mantenere la pelle depilata a lungo (fino a due-tre settimane). Questo metodo comprende la ceretta e l’epilatore elettrico.

Vediamo uno per volta i metodi per eliminare gli odiosi peli superflui:

La ceretta è un metodo che consiste nell’asportazione dei peli nella loro interezza fino al bulbo pilifero stesso. La ceretta è ideale per rimuovere grandi quantità di peli in una volta sola e rappresenta il metodo con i risultati migliori e più duraturi (25-30 giorni per la ceretta a caldo, 10-15 giorni per la ceretta a freddo). Esistono due tipi di ceretta: la ceretta a caldo e la ceretta a freddo:

  • Ceretta a caldo: la cera, solida a temperatura ambiente, viene riscaldata fino a sciogliersi e diventare quasi liquida, solitamente grazie ad apparecchi chiamati “scalda cera” oppure a bagnomaria. Una volta sciolta la cera viene spalmata lungo la direzione di crescita del pelo e quindi asportata manualmente, applicando su di essa delle apposite strisce e strappandole con movimento energico nella direzione opposta alla crescita dei peli. E’ controindicata per chi soffre di fragilità capillare.
  • Ceretta a freddo: si utilizzano apposite strisce contenenti cera già pronte all’uso che vengono riscaldate con le mani ed applicate direttamente sulla pelle: anche in questo caso la striscia viene strappata in direzione opposta rispetto alla crescita del pelo. E’ comoda per piccole zone come il viso poiché è molto veloce da eseguire.

La depilazione con rasoio, a lama o elettrico, è il metodo più rapido e indolore per eliminare i peli superflui, ma provoca una ricrescita molto rapida (in genere in 2 giorni). Il rasoio non è idoneo per radere viso, braccia e cosce dove è più facile che si formino peli incarniti, mentre è indicato per   le gambe e le zone delicate e caratterizzate da una alta presenza di ghiandole che si potrebbero ingrossare con gli strappi della ceretta, come ascelle e inguine. I rasoi a lama devono essere sempre utilizzati con l’ausilio di prodotti (schiume o creme) che agevolino lo scorrimento della lama sulla pelle, in modo da minimizzare la possibilità di tagli e irritazioni cutanei.

L’epilatore elettrico (il famoso silk-èpil per intenderci) è un’apparecchio nella cui testina sono presenti dischetti rotanti che, con il loro movimento, imprigionano i peli e li strappano dal follicolo. Ideale per depilare le gambe, è meno indicato per zone ricche di ghiandole, come inguine e ascelle. Prima di usare l’epilatore può essere utile fare un bagno caldo, per dilatare il bulbo pilifero e facilitare lo strappo del pelo alla radice. E’ consigliabile non applicare nessun prodotto sulla parte prima dell’epilazione poiché potrebbe ostacolare lo scorrimento dell’apparecchio sulla pelle.

Le creme e i saponi depilatori rappresentano un metodo indolore e piuttosto rapido, ma meno pratico rispetto al rasoio. Entrambi sono a base di una particolare sostanza, l’acido tioglicolico, che agisce indebolendo la struttura della cheratina, il principale componente del pelo, senza danneggiare o intaccare la radice. L’acido tioglicolico è una sostanza particolarmente aggressiva, non solo per il pelo, ma anche per pelle e unghie; per questo motivo è opportuno rispettare i tempi di applicazione del prodotto, in quanto la permanenza sulla pelle per tempi superiori può provocare fastidiose irritazioni. Durante l’applicazione si consiglia di indossare guanti protettivi e, ad operazione terminata, risciacquare abbondantemente, meglio se con un detergente a pH acido, per ripristinare il naturale pH della pelle. Subito dopo si può applicare una lozione a pH neutro o leggermente acido e dall’azione lenitiva ed emolliente. La ricrescita del pelo sarà, anche in questo caso, visibile nel giro di pochi giorni (4 o 5). Quando si utilizza il prodotto per la prima volta è opportuno procedere ad una prova di tollerabilità su una piccola porzione di pelle, onde evitare l’insorgenza di fenomeni allergici. E’ meglio rispettare un intervallo di almeno una settimana tra una depilazione e l’altra per evitare spiacevoli fenomeni irritativi. Questi prodotti non vanno applicati su cute lesa e sul viso.

La decolorazione è un metodo consigliato in caso di peluria sottile e rada. Si applica una crema schiarente a base di acqua ossigenata e ammoniaca che in pochi minuti (mediamente 10) decolora il pelo. Questo metodo è idoneo sia per zone circoscritte, come i baffetti, sia per zone più estese, come braccia e addome. Per scongiurare allergie o fenomeni irritativi è consigliabile fare una prova preventiva in una piccola area.

Dopo l’epilazione o la depilazione è importante evitare di applicare sulle parti trattate saponi, deodoranti e spray contenenti profumi per almeno 24 ore. Inoltre è bene idratare la pelle appena trattata per evitare arrossamenti ed irritazioni utilizzando prodotti specifici post-depilazione oppure un olio idratante lenitivo come l’olio di mandorle.

Ciao a tutti, a presto!

Festa Artusiana 2012: prenota la tua manicure gratuita

Non perdere la Festa Artusiana 2012 a Forlimpopoli! In occasione di questo evesto Naturalmente Parafarmacia organizza 2 serate dedicate alla bellezza delle tue mani: 21 e 22 giugno. Potrai provare i nuovi smalti professionali “geneve” a lunga durata ed alta qualità.

Potrai sfoggiare le tue nuove unghie scintillanti in uno dei fantastici ristoranti della festa, come l’osteria “del cavallo”, ascoltare musica, partecipare ad eventi sempre nuovi, cinema e spettacoli.

Ti aspetto!

Prenota la tua manicure GRATUITA chiamando il numero 0543.740257