Home » cura del corpo » Poliestere e viscosa: conoscere meglio le fibre tessili

Poliestere e viscosa: conoscere meglio le fibre tessili

La prima cosa da controllare prima dell’acquisto di qualsiasi capo di abbigliamento è l’etichetta, dove possiamo vedere la composizione del tessuto. Alcuni capi sono in cotone 100%, ma nella maggioranza dei capi abbiamo una composizione mista e i materiali più frequenti in etichetta sono poliestere e viscosa. Che differenza c’è tra questi materiali? 

Le fibre tessili si dividono in due categorie: le fibre naturali (di origine animale o vegetale, come la lana, il lino e il cotone) e le fibre chimiche, ottenute attraverso un processo chimico.

Le fibre chimiche si suddividono a loro volta in:

  • fibre sintetiche di derivazione naturale, ottenute a partire da materiali naturali, come la cellulosa, il caucciù o la soia, ai quali viene riservato un trattamento chimico al fine che possano trasformarsi in fibre ed essere filate. A queste appartengono la viscosa, il Modal, il rayon, tencel, lyocel.
  • fibre sintetiche di derivazione artificiale, ottenute dalla sintesi di differenti composti chimici come il petrolio, e sono ad esempio poliestere, nylon, acrilico, poliammide.

Oggi la maggior parte dell’industria tessile combina fibre naturali con fibre sintetiche. Da una parte per una questione di costo e dall’altra per dare alle fibre tessili delle caratteristiche aggiuntive che le sole fibre naturali non possiedono, come elasticità, impermeabilità, capacità di non stropicciarsi. I sintetici aggiunti al tessuto possono aumentare significativamente la durata del prodotto, il 30% dei sintetici nella composizione è un fenomeno normale.

Poliestere

Il poliestere è una fibra che deriva dalla lavorazione del petrolio. Un poliestere di buona qualità dovrebbe essere opaco, morbido e non dovrebbe stropicciarsi facilmente manipolandolo. Inoltre è uno dei materiali più facili da mantenere, ultra resistente, lavabile in acqua a 30°, non scolorisce (i colori sono ben fissati), non è necessario stirarlo e asciuga rapidamente.

I vantaggi:

  • resistenza e durata.
  • basso costo
  • il tessuto non si raggrinzisce e non richiede una stiratura regolare.
  • i prodotti in poliestere si asciugano rapidamente e non si deformano dall’umidità.

Gli  svantaggi:

  • il materiale è altamente elettrificato 
  • Dopo alcuni lavaggi tede a formare “pallini” sulla superficie del tessuto
  • Non è traspirante e tende a prendere subito gli odori (come il sudore) 
  • Non può essere stirato o smacchiato

Viscosa

La viscosa, o rayon,  è una fibra artificiale semi-sintetica che si ottiene a partire dalla cellulosa tramite l’elaborazione con processi chimici. Insomma la viscosa non è a tutti gli effetti una fibra naturale ecologica, in quanto deriva da materia vegetale, ma viene trattata chimicamente. E’ chiamata anche “seta artificiale”, poichè ottenuta attraverso un processo chimico che permette di ottenere una tessitura setosa senza aver bisogno di impiegare bachi da seta e quindi più conveniente e meno caro. E’ un tessuto dal facile mantenimento, che non restringe dopo il lavaggio in acqua. 

La viscosa è considerata la fibra più naturale tra tutti i tipi creati artificialmente . A seconda della complessità delle trame e dello spessore dei filati di viscosa, si ottengono una varietà di tessuti molto simili nelle loro caratteristiche a lana, lino, cotone o seta.

Vantaggi del tessuto in viscosa:

  • i tessuti di viscosa sono piacevoli al tatto
  • la tela presenta un’elevata igroscopicità; l’umidità dalla sua superficie evapora senza ostacoli impedendo la formazione di batteri e la crescita di acari della polvere. Per questo il tessuto di viscosa è spesso classificabile come ipoallergenico
  • La viscosa è un tessuto altamente traspirante
  • molto resistente all’usura, biodegradabile, assorbe molto bene i colori che appaiono più luminosi rispetto ai classici tessuti naturali
  • mancanza di capacità di accumulare elettricità statica

Svantaggi

  • necessità di una buona stiratura post lavaggio per riacquistare il suo aspetto originale di morbidezza e fluidità. 

Quando acquisto i capi di abbigliamento cerco sempre quelli in cotone 100%, o in cotone con una piccola percentuale di elastan (fibra sintetica in poliuretano), necessaria per dare elasticità al tessuto. Quando questo non è possibile prediligo quelli in viscosa, anche se lo stiraggio è spesso impegnativo. 

Potrebbero interessarti anche:

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*