Home » integratori » Proprietà del Succo di Noni

Proprietà del Succo di Noni

La Morinda Citrifolia, detta anche Noni, è una pianta originaria del Sud-Est asiatico e da secoli è coltivata in tutte le isole polinesiane. Per le sue proprietà, il Noni è considerato una pianta sacra dai guaritori polinesiani che, per oltre 2000 anni, hanno utilizzato a scopo curativo tutte le parti della pianta (foglie, radici, corteccia e frutti) per curare ogni sorta di malattia.

Dal Noni si ricavano diversi prodotti, ma il più diffuso è sicuramente il Succo di Noni, ottenuto dalla spremitura dei suoi frutti maturi. I frutti del Noni, di forma ovale e di colore giallino, maturano in circa 5 o 6 mesi e a causa degli acidi grassi presenti nella buccia emanano un odore sgradevole simile a quello del formaggio maturo.

I benefici che si ottengono dal Succo di Noni derivano dalla presenza di numerose sostanze utili per la nostra salute. Il Noni è ricco di enzimi naturali e principi attivi (tra cui cumarine, terpenoidi e antrachinoni), oltre i quali troviamo vitamine, sali minerali, acidi grassi ed aminoacidi. Nel frutto della pianta è inoltre presente una sostanza, chiamata Proxeronina, la cui carenza nell’organismo può comportare sintomi di stanchezza, indebolimento e peggioramento dello stato di salute. La Proxeronina si trasforma in Xeronina, un metabolita che contribuisce ad attivare enzimi fondamentali nelle reazioni biochimiche del nostro organismo e a regolare le funzioni delle proteine nelle cellule.

Proprietà del Succo di Noni

  • Attività immunostimolante: il Succo di Noni stimola sistema immunitario e riduce il rischio di contrarre malattie infettive tramite il rilascio di sostanze specifiche e l’aumento del numero di linfociti T.
  • Attività Ipotensiva: La scopolamina presente nel Noni agisce da vasodilatatore e da diuretico, normalizzando la pressione e determinando di conseguenza una minore sollecitazione cardiaca.
  • Attività antimicrobica: Alcuni dei principi attivi presenti nel frutto di Noni, come gli antrachinoni, possiedono una spiccata attività antibatterica contro vari ceppi batterici responsabili di infezioni cutanee, respiratorie e gastrointestinali, come Pseudomonas, Stafilococco, Escherichia Coli e Salmonella.
  • Attività analgesica: L’estratto di Noni vanta proprietà antinfiammatoria grazie alle quali lenisce i dolori di vario tipo: muscolari, mestruali, artritici, borsiti, tendinite, cefalee.
  • Attività antiossidante: grazie a due potenti antiossidanti, vitamina C e Selenio, il Noni riduce i danni causati dai radicali liberi.
  • Migliora l’umore:  il Noni si è rivelato in grado di agire su disturbi di tipo emozionale, convertendo alcune proteine cerebrali in recettori attivi delle endorfine note come “ormoni del benessere”.
  • Protezione contro le infezioni delle vie urinarie: Il succo di noni, usato regolarmente, modifica e incrementa la produzione di acido ippurico nelle urine. L’acido ippurico svolge una funzione assai importante dato che impedisce ai batteri di attaccarsi alle pareti della vescica. Utile quindi per prevenire la cistite.
  • Attività energetica per lo sportivo: Il Noni aumenta i livelli di energia psico-fisica e riduce i tempi di recupero, per questo è molto apprezzato dagli sportivi. Contiene antiossidanti e fornisce l’intero spettro di Aminoacidi contribuendo alla crescita del muscolo e al mantenimento del tono muscolare. Assunto durante gli allenamenti, diluito in acqua o in succo di frutta, fornisce energia ad immediata disponibilità.
  • Attività antitumorale: Studi recenti suggeriscono che il Noni possieda attività antitumorale per la presenza  di Damnacantale, una sostanza  che agisce stimolando il sistema immunitario e svolgendo un’azione antiossidante.
  • Affaticamento psico-fisico: l’uso del NONI durante un periodo di vita stressante può essere quindi indicato per vincere l’affaticamento, ridare energia e migliorare la concentrazione.

Il Succo di Noni può essere assunto sia come cura che come prevenzione di diverse patologie. Risulta particolarmente utile per rafforzare il sistema immunitario ed evitare influenze nel periodo invernale.  La dose consigliata solitamente è di 30 ml (2 cucchiai) a stomaco vuoto due volte al giorno, lontano da alcolici e caffè. E’possibile trovarlo anche in pratiche bustine monodose, come il Noni Forlive, che conservano intatti tutti i principi nutrizionali, senza bisogno di essere messe in frigorifero.

Il Succo di Noni è considerato sicuro, in rari casi possono manifestarsi effetti transitori dovuti alla disintossicazione dell’organismo da tutte le tossine e le scorie prodotte dal metabolismo cellulare, come reazioni cutanee o disturbi intestinali. Questi scompaiono da soli sospendendo l’assunzione di Noni.

 

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*