Home » Casa e Pulizie Domestiche » Pulizia con scopa a vapore: vantaggi e svantaggi

Pulizia con scopa a vapore: vantaggi e svantaggi

Da tempo volevo provare a pulire i pavimenti in modo differente dal solito, utilizzando il vapore al posto dei detergenti. Utilizzo solo detergenti Eco bio per la casa, ma a dire il vero per i pavimenti ancora non ho trovato nulla di soddisfacente. Ho cominciato ad utilizzare dei panni in microfibra davvero fantastici, ( Mr. Siga Mop), li bagno in acqua super calda e li strizzo bene, poi li passo senza detergenti o al limite con un goccio di detergente Solea per pavimenti. Ma la curiosità della scopa a vapore e della possibilità di sterilizzare e disinfettare i pavimenti (anche a causa Covid, ma non solo) mi è rimasta. Soprattutto anche per la possibilità di igienizzare i sanitari, pulire il forno e i fornelli senza usare mille saponi. Perciò ho deciso di acquistare la mia prima scopa a vapore!

Vantaggi

Il principale vantaggio della scopa a vapore è quello di non aver bisogno di detergenti. Questo permette di risparmiare sull’acquisto dei saponi e di non inquinare.  Per me, che sono sensibile agli odori, c’è l’ulteriore vantaggio di non dover sentire l’odore dei detersivi. Per alcuni non sentire profumo di pulito è un deterrente, per me è un valore aggiunto! C’è poi nell’utilizzo del vapore il vantaggio igienico, anche se secondo me non è il principale vantaggio, si può vivere senza sterilizzare tutto ogni 30 secondi, però comunque resta una caratteristica del vapore, quindi ben venga! Un altro vantaggio per gli amanti del vapore è la praticità rispetto al classico vaporetto, che ho avuto in passato e poi rivenduto, perchè troppo impegnativo nella manutenzione, pesante ed estremamente ingombrante.

Svantaggi

Lo svantaggio principale è il costo delle scope a vapore, molto superiore a quello di mocio e secchio, anche se poi non essendo necessario acquistare i detergenti, a lungo andare il costo si ammortizza. Un altro svantaggio è la manutenzione. Bisogna sempre fare attenzione all’acqua che si utilizza e non lasciare acqua nel serbatoio a fine pulizia perchè il calcare danneggia l’apparecchio. I panni in microfibra sono costosi e vanno puliti dopo ogni utilizzo. Ci sono poi svantaggi legati alle singole scope a vapore, in base ai modelli alcune producono vapore insufficiente o incostante, oppure si rompono facilmente. Per questo è meglio leggere le recensioni dei modelli prima dell’acquisto.

Come si usa la scopa a vapore?

  • Per prima cosa è necessario spazzare il pavimento o passare l’aspirapolvere, poi si prende un panno in microfibra pulito e lo si fissa alla scopa a vapore.
  • Si riempire il serbatoio dell’acqua, meglio se distillata o di bottiglia, per evitare che il calcare danneggi la scopa .
  • Si collega l’apparecchio all’alimentazione e si attende giunga in temperatura, il tempo necessario per questa operazione varia da modello a modello.
  • La scopa è pronta per essere usata: dovrai appoggiarla sulla superficie da trattare, e spingerla avanti e indietro: la semplice passata in avanti irrorerà col vapore la zona da pulire, mentre andando indietro assorbirà l’acqua col panno in microfibra, asportando contemporaneamente lo sporco che il vapore ha rimosso.
  • Al termine delle operazioni di pulizia si spegne la scopa a vapore e si attende qualche minuto. Quindi si può rimuovere il panno in microfibra, che potrà essere utilizzato nuovamente dopo averlo lavato.

Pulire i Tappeti con la Scopa a Vapore

La scopa a vapore si può utilizzare anche per la pulizia dei tappeti, utilizzando l’ apposito accessorio. Anche in questo caso i tappeti andranno prima puliti con il batti-tappeto o l’aspirapolvere, sia sul lato dritto che sul rovescio, poi sarà possibile disinfettarli e sterilizzarli con la scopa a vapore, da passare prima sulla superficie sottostante, tenendo il tappeto al contrario e, dopo aver aspettato qualche minuto affinché si asciughi, anche sulla parte del pelo.

Accessori

Molti modelli di scopa a vapore hanno anche degli accessori, che risultano molto utili per pulire superfici specifiche. Si tratta di tubi, bocchette e ugelli, che bisogna montare alla bocca di uscita della scopa per dirigere il vapore dove serve. Alcuni modelli hanno il corpo staccabile, ovvero la possibilità di staccare il manico e utilizzare il generatore di vapore con la testa pulente con la massima praticità su superfici verticali, sanitari, fornelli ecc.

La mia scelta

Dopo varie ricerche ho scelto su Amazon la Lavapavimenti a vapore Steam-mop 10 in 1 della BLACK & DECKER. Perchè l’ho scelta: dai commenti mi sembrava un buon prodotto, il prezzo è accettabile e ha tra gli accessori quello per i tappeti. Inoltre il corpo si stacca e si può utilizzare per pulire forno, fornelli, sanitari, insomma…non solo pavimenti.

A breve metterò una recensione sul funzionamento e sulla praticità di utilizzo. Spero davvero che sia un aiuto valido in casa!

Potrebbero interessarti anche:

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*