Home » Casa e Pulizie Domestiche » Pulizie di primavera: regole di base prima di cominciare

Pulizie di primavera: regole di base prima di cominciare

Con la primavera arrivano anche le temute “pulizie di primavera“. Dedichiamo quotidianamente tempo e fatica alla cura della nostra casa, ma la primavera è il periodo ideale per il cambio degli armadi ed una pulizia più radicale della casa, che include tutti quei lavori noiosi e pesanti che affrontiamo 1 o 2 volte all’anno. Secondo la mia esperienza è molto difficile  portare a termine le pulizie di primavera senza pianificarle: per riorganizzare e pulire tutta la casa è necessario un piano d’azione studiato nei minimi dettagli.

Prima di cominciare a pulire, ecco 3 regole base da tenere ben presenti:

  1. L’organizzazione prima di tutto. Il primo passo è quello di armarsi di carta e penna per stabilire un piano d’azione. Scrivete una lista dettagliata con le cose da fare mettendole in ordine di priorità, iniziando dai compiti più faticosi così, quando sarete stanche, non vi troverete ad affrontare pulizie pesanti. Il trucco è dividere ogni attività in tanti compiti più piccoli e con il calendario sotto mano suddividerli nei vari giorni della settimana.Il giorno delle pulizie è meglio non programmare altri lavori domestici: niente bucati, pasti super facili. Se vi ritenete persone tecnologiche, ci sono alcune App che potrebbero fare al caso vostro, come Google Keep o Todolist.
  2. Ordine e Decluttering. Riordinare le stanze prima di iniziare a pulire è fondamentale, difficilmente si potranno eliminare polvere e sporco su superfici, tavoli e letti pieni di oggetti. Il decluttering, che letteralmente significa eliminare la confusione, sta ad indicare la fondamentale attività di liberarsi del superfluo. Il modo più semplice per sbarazzarsi di un sacco di disordine accumulato è utilizzare il metodo del delle “tre scatole”, valido anche per gli abiti durante il cambio dell’armadio: si classificano tutti gli oggetti in tre scatole: “da tenere”, “da eliminare” e “non ho ancora deciso”. Gli oggetti che non volete più si possono regalare o vendere on-line, il resto si butta via e per gli articoli che non sapete se tenere o meno, potreste pensare di metterli in una scatola che conserverete per sei mesi.Se avete bisogno di aprire la scatola per recuperare un oggetto, vuol dire che ne avete ancora bisogno; se dopo sei mesi non avete utilizzato nessun oggetto, potrete tranquillamente regalarli.
  3. Organizzare in anticipo il necessario per le pulizie creando un kit completo di prodotti, guanti, spugne e stracci in microfibra. Preparare gli spruzzini ecobio o i detergenti fatti in casa, se siete soliti utilizzarli, come lo spruzzino all’acido citrico.

OK, SI COMINCIA! Tenendo a mente queste 3 regole, prendiamo carta e penna e decidiamo lo schema di pulizie primaverili della nostra casa.

Leggi anche:

Print Friendly, PDF & Email

1 Respond for Pulizie di primavera: regole di base prima di cominciare

  1. JanKoch ha detto:

    grazie grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*