Home » salute » Reumatismi: Artrite o Artrosi?

Reumatismi: Artrite o Artrosi?

Artrite e artrosi sono due malattie reumatiche che interessano le superfici cartilaginee delle articolazioni, ma che hanno cause e conseguenze diverse.

L’artrosi è una malattia articolare degenerativa causata dal progressivo assottigliamento della cartilagine che riveste i capi ossei delle articolazioni. Il deterioramento della cartilagine provoca un crescente attrito tra le ossa dell’articolazione e produce irrigidimento progressivo dell’articolazione, fino all’immobilità completa.
Normalmente l’artrosi colpisce le articolazioni maggiormente sollecitate come ginocchia, anche, spalle, mani, piedi e colonna vertebrale, soprattutto a livello lombare e cervicale.

Il dolore meccanico dell’artrosi tende ad aumentare con l’attività fisica o a causa di posture che sollecitano la parte interessata. Si riduce con il riposo ed è causa di una temporanea rigidità mattutina che va attenuandosi dopo circa una mezzora dal risveglio.

►L’artrite è una infiammazione delle articolazioni che può colpire qualsiasi fascia d’età. Ne esistono di diversi tipi, ma quella più diffusa è l’artrite reumatoide che inizialmente coinvolge le articolazioni delle mani e dei piedi. Tutti i tipi di artrite sono accomunate dallo stesso fenomeno infiammatorio a carico del tessuto sinoviale, ovvero il rivestimento delle articolazioni incaricato di produrre il liquido necessario alla lubrificazione delle giunture ossee.

Il dolore infiammatorio dell’artrite si manifesta con più facilità durante la notte e le prime ore del mattino. E’ sempre associato a rigidità articolare. L’attività fisica è normalmente consigliata per alleviare il dolore e la rigidità.

I dolori reumatici richiedono spesso una visita medica per individuare l’origine del problema e scegliere la corretta terapia. Generalmente le indicazioni terapeutiche che si possono fornire comprendono:

  • terapie fisiche e riabilitative,magari effettuate in ambiente termale.
  • farmaci antiinfiammatori non steroidei ad azione analgesica.
  • condroprotettori allo scopo di rallentare i processi degenerativi e di stimolare i processi riparativi cartilaginei.
  • trattamento infiltrativo intraarticolare con sostanze atte a migliorare la lubrificazione articolare.

Quando i dolori articolari sono di lieve entità si possono utilizzare integratori alimentari, come ad esempio la glucosammina e la condroitina. Ricerche attuali dimostrano che questi due integratori alimentari potrebbero essere efficaci per diminuire il dolore e rallentare i processi degenerativi delle articolazioni.

La fitoterapia offre numerosi rimedi per i problemi articolari: il vischio ad esempio è utilizzato in tisane contro artrosi ed artriti, mentre l’artiglio del diavolo è utilizzato in estratti e decotti, ma anche in integratori alimentari e creme ad uso locale per contusioni, strappi, dolori muscolari e articolari.

Ciao a tutti!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>