Home » cura del corpo » Scegli come eliminare i peli superflui: depilazione ed epilazione

Scegli come eliminare i peli superflui: depilazione ed epilazione

Un problema assillante che insorge nel periodo estivo e che riguarda soprattutto le donne, ma non solo, è l’eliminazione dei peli superflui. Si scoprono le gambe, si mette il costume, si mettono abitini e canottiere senza maniche, ma prima bisogna eliminare tutti i peli antiestetici e superflui. Come scegliere il metodo giusto?!  Per prima cosa distinguiamo due termini che spesso vengono confusi: depilazione ed epilazione.

  • La depilazione, che consiste nell’eliminare il fusto del pelo senza intervenire sulla radice. Questo metodo, lasciando in sede la radice, comporta una ricrescita piuttosto rapida e un visibile ispessimento del pelo. Questo metodo comprende la depilazione con rasoio, saponi e creme depilatorie e decoloranti.
  • L’epilazione, invece, consiste nell’estirpare il pelo dalla radice attraverso uno strappo meccanico. E’ il metodo più efficace per mantenere la pelle depilata a lungo (fino a due-tre settimane). Questo metodo comprende la ceretta e l’epilatore elettrico.

Vediamo uno per volta i metodi per eliminare gli odiosi peli superflui:

La ceretta è un metodo che consiste nell’asportazione dei peli nella loro interezza fino al bulbo pilifero stesso. La ceretta è ideale per rimuovere grandi quantità di peli in una volta sola e rappresenta il metodo con i risultati migliori e più duraturi (25-30 giorni per la ceretta a caldo, 10-15 giorni per la ceretta a freddo). Esistono due tipi di ceretta: la ceretta a caldo e la ceretta a freddo:

  • Ceretta a caldo: la cera, solida a temperatura ambiente, viene riscaldata fino a sciogliersi e diventare quasi liquida, solitamente grazie ad apparecchi chiamati “scalda cera” oppure a bagnomaria. Una volta sciolta la cera viene spalmata lungo la direzione di crescita del pelo e quindi asportata manualmente, applicando su di essa delle apposite strisce e strappandole con movimento energico nella direzione opposta alla crescita dei peli. E’ controindicata per chi soffre di fragilità capillare.
  • Ceretta a freddo: si utilizzano apposite strisce contenenti cera già pronte all’uso che vengono riscaldate con le mani ed applicate direttamente sulla pelle: anche in questo caso la striscia viene strappata in direzione opposta rispetto alla crescita del pelo. E’ comoda per piccole zone come il viso poiché è molto veloce da eseguire.

La depilazione con rasoio, a lama o elettrico, è il metodo più rapido e indolore per eliminare i peli superflui, ma provoca una ricrescita molto rapida (in genere in 2 giorni). Il rasoio non è idoneo per radere viso, braccia e cosce dove è più facile che si formino peli incarniti, mentre è indicato per   le gambe e le zone delicate e caratterizzate da una alta presenza di ghiandole che si potrebbero ingrossare con gli strappi della ceretta, come ascelle e inguine. I rasoi a lama devono essere sempre utilizzati con l’ausilio di prodotti (schiume o creme) che agevolino lo scorrimento della lama sulla pelle, in modo da minimizzare la possibilità di tagli e irritazioni cutanei.

L’epilatore elettrico (il famoso silk-èpil per intenderci) è un’apparecchio nella cui testina sono presenti dischetti rotanti che, con il loro movimento, imprigionano i peli e li strappano dal follicolo. Ideale per depilare le gambe, è meno indicato per zone ricche di ghiandole, come inguine e ascelle. Prima di usare l’epilatore può essere utile fare un bagno caldo, per dilatare il bulbo pilifero e facilitare lo strappo del pelo alla radice. E’ consigliabile non applicare nessun prodotto sulla parte prima dell’epilazione poiché potrebbe ostacolare lo scorrimento dell’apparecchio sulla pelle.

Le creme e i saponi depilatori rappresentano un metodo indolore e piuttosto rapido, ma meno pratico rispetto al rasoio. Entrambi sono a base di una particolare sostanza, l’acido tioglicolico, che agisce indebolendo la struttura della cheratina, il principale componente del pelo, senza danneggiare o intaccare la radice. L’acido tioglicolico è una sostanza particolarmente aggressiva, non solo per il pelo, ma anche per pelle e unghie; per questo motivo è opportuno rispettare i tempi di applicazione del prodotto, in quanto la permanenza sulla pelle per tempi superiori può provocare fastidiose irritazioni. Durante l’applicazione si consiglia di indossare guanti protettivi e, ad operazione terminata, risciacquare abbondantemente, meglio se con un detergente a pH acido, per ripristinare il naturale pH della pelle. Subito dopo si può applicare una lozione a pH neutro o leggermente acido e dall’azione lenitiva ed emolliente. La ricrescita del pelo sarà, anche in questo caso, visibile nel giro di pochi giorni (4 o 5). Quando si utilizza il prodotto per la prima volta è opportuno procedere ad una prova di tollerabilità su una piccola porzione di pelle, onde evitare l’insorgenza di fenomeni allergici. E’ meglio rispettare un intervallo di almeno una settimana tra una depilazione e l’altra per evitare spiacevoli fenomeni irritativi. Questi prodotti non vanno applicati su cute lesa e sul viso.

La decolorazione è un metodo consigliato in caso di peluria sottile e rada. Si applica una crema schiarente a base di acqua ossigenata e ammoniaca che in pochi minuti (mediamente 10) decolora il pelo. Questo metodo è idoneo sia per zone circoscritte, come i baffetti, sia per zone più estese, come braccia e addome. Per scongiurare allergie o fenomeni irritativi è consigliabile fare una prova preventiva in una piccola area.

Dopo l’epilazione o la depilazione è importante evitare di applicare sulle parti trattate saponi, deodoranti e spray contenenti profumi per almeno 24 ore. Inoltre è bene idratare la pelle appena trattata per evitare arrossamenti ed irritazioni utilizzando prodotti specifici post-depilazione oppure un olio idratante lenitivo come l’olio di mandorle.

Ciao a tutti, a presto!

Print Friendly

3 Responses for Scegli come eliminare i peli superflui: depilazione ed epilazione

  1. Antonymous ha detto:

    E’ vero che la ricrescita è molto meno rapida con la decolorazione su peli non tagliati perchè, prima di passare rasoi o macchinette sui peli del corpo, la loro lunghezza è diciamo stabilizzata e costante, quasi tutti i peli “riposano” ad una data lunghezza, raggiunta la quale non crescono ulteriormente, ma semplicemente cadono un po’ alla volta (mai tutti insieme ovviamente), una parte è ovviamente in crescita e fatta di peli corti. Quindi l’ossigenazione dovrebbe durare molto di più?
    Inoltre Ci si può radere le braccia la prima volta direttamente, visto che i peli vergini sono più morbidi e flessibili anche se abbastanza scuri ed evidenti, oppure è sempre meglio accorciarli macchinetta prima? 🙂
    Premetto che conosco i difetti della lametta, ma è comodissima. E se non sbaglio, nella peggiore delle ipotesi, di suo il pelo lo ispessisce pochissimo o nulla, intendo dire quando si è completamente sviluppati. Nella pubertà è normale che togliendo lo strato vecchio di peluria sottile faccia venir fuori prima quella sotto che nel frattempo ha subito lo stimolo ormonale, che ovviamente la fara venir fuori più grossa lunga e nera (o del tuo colore di capelli).

    • Naturalmente ha detto:

      Buon giorno,
      rispondiamo alla sua richiesta sperando di esserle d’aiuto.
      Non abbiamo capito bene la sua domanda, quello che lei dice è giusto in ogni punto:
      1) ipoteticamente, se uno non si togliesse mai i peli nella sua vita ciò garantirebbe di mantenere un pelo quanto più sottile e “debole”, ma nel momento in cui si decidesse di toglierlo (indipendentemente da cerette/lamette ecc) questa tipologia di pelo non tornerebbe più.
      2) Una volta che si utilizza la lametta accorciare prima il pelo con rasoio è consigliato per praticità e non per vantaggi a livello di depilazione/ricrescita
      3) La ceretta è consigliabile in quanto strappando il pelo la ricrescita sarà più lenta, ma anche in questo caso è opportuno farsela fare da persone specializzate e potrebbe recare problemi ad individui con pelle particolarmente sensibile.
      4) ricordi sempre che il fattore ormonale gioca un ruolo fondamentale in queste “problematiche” e nel caso lei dovesse notare una peluria particolarmente abbondante in zone del viso come mento e gote o in zona schiena, gluteo può tranquillamente rivolgersi ad uno specialista (medico di base/ginecologo/endocrinologo)per procedere con controlli ormonali.
      A presto!

  2. Antonymous ha detto:

    Grazie per le risposte, mi ero dimenticato del sito per un po ;).
    Dunque per quanto riguarda la 1, io so che anche non togliendo o toccando mai i peli, questi si limitano a crescere al massimo consentito dal loro ciclo anagen, che pure non è il loro complessivo ciclo di vita, rimanendo per un po’ di tempo in riposo, dopo di che si preparano a cadere e vengono comunque ricambiati un po’ per volta da nuovi peli, se questi sono predisposti a diventare grossi, i nuovi peli lo saranno comunque, è possibile che se li tagli o radi, semplicemente lo vedrai prima perchè togli il vecchio strato, ma soprattutto la punta, che li fa sembrare più sottili. La tipologia cambierà quindi comunque, che io sappia.
    Durante l’adolescenza o per azioni ormonali progressive, poi il follicolo si ingrossa, anche ancora prima del ricambio di nuovi peli. E’ possibile quindi avere peli finissimi in punta e già molto più grossi alla base, che allo stesso tempo hanno già completato la fase anagen, quindi magari provi a raderli e quello pronto a crescere sotto sarà molto più grosso, ma la radice era già più grossa :).
    2. No, certo che per quanto riguarda la ricrescita ciò è ininfluente, ma in effetti notavo che la prima volta vanno via senza problemi, a parità di lunghezza in molte persone, certo ovviamente non se hai i peli come li aveva il buon Dalla.
    Il pelo che cresce spuntato sembra più grosso, ma è effettivamente più rigido, specie quando è corto. Però una volta ricambiato, dovrebbe tornare normale.
    4.Grazie, però sono un uomo erano solo delle curiosità. Ogni tanto però mi capita di pensare alla depilazione, anche se personalmente non ne sono un fanatico, possibilmente senza scorticarmi :D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*