Home » Senza categoria » Scegliere le scarpe per bambini: 8 cose da sapere

Scegliere le scarpe per bambini: 8 cose da sapere

Da un pò di tempo sto cercando di capire se ci sono scarpe migliori di altre per il piedino dei bambini. Sin dai primi passi di mia figlia ho sempre riposto la massima attenzione nella scelta delle scarpine, ma anche ora che mi servono numeri più grandicelli non voglio rinunciare alla qualità. Dopo molte ricerche ho scoperto che base alla crescita del bambino devono essere presi in considerazione diversi aspetti:

  • Sino ai 6/8 mesi di vita dei neonati le scarpine saranno morbide e per lo più decorative, proprio perchè non serviranno per camminare e non avranno funzione di sostegno. Dunque non bisogna confondere le scarpine per neonati, morbidissime e destrutturate, con le scarpe primi passi per neonati.
  • Il bambino ha notevoli benefici nel camminare scalzo, dove per scalzo si intende camminare su superfici naturali come erba, sabbia o sassolini. Queste superfici sono in grado di stimolare il piede e rafforzarne i muscoli fornendo anche un salutare massaggio. Ben diverso quando il bambino cammina scalzo sul pavimento. Essendo la superficie troppo rigida, questa tende ad appiattire il piede. Quindi è meglio moderare questa modalità.
  • Tra i 9 ed i 18 mesi di età, a seconda del bambino, solitamente è necessario ricorrere a vere e proprie scarpine primi passi: osservate il vostro piccolo, valutatene i progressi in modo da decidere quando è il momento più opportuno per acquistarle. In linea generale il momento adatto è quando il bambino inizia a tirarsi su in piedi da solo e a muovere i primi passi accompagnato per le manine. Le scarpine primi passi saranno necessarie fino a quando il bambino non riuscirà a camminare alla perfezione, in modo sciolto e naturale, senza tentennare, cadere o inciampare.

Per quanto riguarda la scelta delle scarpe, ecco 8 cose da sapere:

  1. Preferire scarpe fatte di materiali naturali: no alle fibre sintetiche, no alla plastica che non da’ modo di traspirare e surriscalda. Scarpe con fodera e tomaia in vera pelle o cotone 100% sono le più indicate (direi che questo punto è abbastanza ovvio).
  2. E’ necessario che la suola sia leggera e flessibile per non aggiungere difficoltà ai movimenti del bambino. Ecco, su questo punto io insisto anche ora sui numeri più grandi, non solo sulle scarpine primi passi. Prendete la scarpa e provate a piegare la punta di 90 gradi, così vedete se è flessibile. Se è rigida io la scarto, anche per le marche più note.
  3. Il sostegno sul tallone, così come i contrafforti laterali e mediali devono essere presenti per conferire la giusta stabilità e sostegno, soprattutto per le scarpine primi passi. La chiusura a strappo è preferibile per i bimbi più piccoli, ma super comoda anche per i più grandicelli così da potersi mettere in autonomia le scarpe.
  4. La scarpa deve essere acquistata in base alla FORMA del piede. E’ fondamentale rispettare la larghezza e la conformazione della pianta del piede, poichè ciascuna è differente. La scarpa deve essere comoda e solo provandola si vede se è adatta al piedino.
  5. No alle scarpine di seconda mano. Ogni piede si sviluppa molto diversamente da un altro, dunque indossare calzature che hanno già subito modifiche d’appoggio e usura non è positivo per un piedino che ha davanti a sé ancora tutto il suo periodo di sviluppo.
  6. Per quanto riguarda la misura da comprare, fate attenzione a non prenderle troppo giuste (durerebbero solo poche settimane) o troppo grandi. La scelta va fatta tenendo uno spazio in punta che va da 1 a 1,2 cm (il piede più largo può permettersi un po’ di spazio in più, quello magro va meglio con la scarpa un po’ più giusta, altrimenti diventa troppo larga).
  7. La soletta all’interno deve essere realizzata preferibilmente in pelle oppure in tessuto naturale come il cotone poichè i materiali sintetici possono far sudare in modo eccessivo il piede del bambino. (Sinceramente non ho trovato grosse differenze tra le varie solette, mia figlia suda molto tanto con le solette in pelle che con quelle in memori form).
  8. Nel caso delle scarpe per bambini affidarsi ai migliori e più rinomati brand è importante perchè possono garantire prodotti eccellenti, realizzati secondo elevati standard e in possesso di tutte le certificazioni del caso. Le marche di scarpe più note sono ad esempio Chicco, Balducci, Primigi, Naturino, Geox, Falcotto, Kickers, ma ne esistono molte altre. Da evitare invece le scarpe non specifiche per bambini come quelle con i personaggi Disney o materiali sintetici e non traspiranti.

Le nostre esperienze in prima persona

Per il momento Naturino è la marca di scarpe con la quale ci siamo trovati meglio, seguita da Primigi, per comodità e praticità, e da sketcker per la soletta in memory super confortevole. Con i modelli geox e lelly kelly purtroppo il piedino suda moltissimo, la scarpa che respira con noi non funziona….. Il mio consiglio è comunque di tenere a mente i punti fondamentali per scegliere una scarpina, poi ogni marca potrebbe andare bene, dipende dal piedino dei bambini.

Potrebbero interessarti anche:

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*