Home » Senza categoria » Test ovulazione canadesi: come funzionano e quando farli

Test ovulazione canadesi: come funzionano e quando farli

I test di ovulazione rappresentano un metodo per prevedere in anticipo l’ovulazione, una fase del ciclo mestruale fondamentale da individuare per avere rapporti mirati al concepimento. Sono consigliati a quelle donne che non riescono a individuare i giorni fertili dall’analisi del muco cervicale. Ci sono due tipi principali di test: quelli che controllano l’ormone LH, detti anche test canadesi, e quelli che controllano sia l’ormone LH che l’estradiolo, ovvero i test Persona e i test Clerablue, che sono quelli più conosciuti.

Test  di ovulazione Canadesi

Questi test di ovulazione funzionano individuando il picco dell’ormone LH, ormone responsabile del rilascio della cellula uovo dal follicolo ovarico (ovvero momento dell’ovulazione). E ‘importante seguire attentamente  le istruzioni del produttore.

I test di ovulazione canadesi, a differenza dei test di gravidanza, NON vanno effettuati con la prima urina del mattino. L’ormone LH infatti inizia ad essere prodotto nel corpo la mattina presto e diventa rilevabile nelle urine alcune ore dopo. Pertanto il momento migliore per fare i test di ovulazione è intorno all’ora di pranzo o nel primo pomeriggio, ma senza bere le due ore precedenti. L’urina va raccolta in un contenitore asciutto e pulito, anche un bicchiere di plastica va bene, NON va messo sotto il getto dell’urina. Si inserisce verticalmente con le frecce rivolte verso il basso lo stick nell’urina per 10 secondi, non immergere mai lo stick oltre la linea di contrassegno. Poi bisogna posizionarlo su una superficie orizzontale e aspettare circa 1 minuto che le linee si colorino.

Attenzione: una linea dell’ormone  più chiara di quella del  controllo non è un risultato positivo. Il risultato è positivo se e solo se la seconda linea è uguale o di colore più scuro rispetto a quella di controllo.

  • Se non si vede alcuna linea. Il test non è valido se non è visibile alcuna linea. Per eseguirlo nel modo corretto è necessario leggere con attenzione le istruzioni contenute nella confezione dei test.
  • Test di ovulazione negativo. Il test ovulazione è negativo quando compare la sola linea di controllo o se la linea dell’LH compare ma è più sbiadita di quella di controllo.

Ovulazione e rapporti mirati

L’ovulazione avviene 36 ore dopo l’inizio della crescita dell’LH e circa 17 ore dopo il picco dell’LH. Pertanto dal momento del primo test positivo si hanno circa 36-48 ore utili per avere rapporti (considerando anche quanto sopravvive la cellula uovo). Se però l’ormone ha iniziato a crescere il giorno prima e noi individuiamo solo il picco LH, è necessario avere il giorno stesso un rapporto altrimenti rischiamo di  non avere il tempo utile per il concepimento. E’ sempre meglio che l’ovocita trovi già pronti gli spermatozoi ad attenderlo in quanto degenera con il passare delle ore e sopravvive massimo 12-24 ore. Ricordate che i giorni di massima fertilità (quelli, cioè, in cui la probabilità di rimanere incinta è più elevata) sono i giorni che precedono l’ovulazione e il giorno dell’ovulazione stessa.

Nel dubbio i test LH canadesi (molto economici), conviene farli un paio di volte al giorno, magari a distanza di 12 ore l’uno dall’altro, per non perdere ore utili per cercare il concepimento. Prima di questo positivo però avremmo già dovuto notare del muco fertile o comunque una sensazione di bagnato a livello vaginale,  legata all’aumento degli estrogeni che avviene prima del picco di LH.

Il prezzo dei test canadesi

I test canadesi sonio la soluzione più economica e permettono quindi di ripetere il test anche più volte al giorno per individuare il picco di ovulazione.

I migliori per rapporto qualità/prezzo: kit da 50 Test di ovulazione ultrasensibili (20mIU/ml) + 10  Test di Gravidanza ultrasensibili 10 mIU/mll 

Test di ovulazione LH e estradiolo

Sono comunemente conosciuti come i test Persona (dal nome loro nome) ma recentemente anche Clearblue ha iniziato a commercializzare i test che leggono entrambi gli ormoni e individuano così un totale di 4 giorni fertili ( test Clearblue a doppio indicatore ormonale, colore viola) . In questo modo non si rischia più di scoprire troppo tardi un test ovulazione positivo e c’è tutto il tempo utile per avere rapporti fertili.

In alternativa “Clearblue™ Monitor di Fertilità Avanzato è un monitor che controlla e registra le informazioni su fertilità e gravidanza. Controlla i livelli di 2 ormoni chiave per la fertilità (estrogeni e ormone luteinizzante), identificando a ogni ciclo il tuo intervallo di fertilità, quando le probabilità di concepimento sono massime (i pochi giorni precedenti e corrispondenti all’ovulazione).

Quando iniziare a fare gli stick ovulazione

La prima cosa da fare è stabilire la durata del proprio ciclo mestruale, che va dal primo giorno di mestruazioni a quello precedente l’inizio delle mestruazioni del mese successivo. Nel fare ciò è consigliabile basarsi sulla durata abituale del ciclo mestruale negli ultimi mesi.
Dopo aver calcolato la durata del vostro ciclo potete stabilire quando iniziare a eseguire il test di ovulazione.
Ecco una tabella di riferimento:

Iniziate a contare il primo giorno delle mestruazioni

  • Con un ciclo di 20 giorni basta a iniziare a fare i test al 5° giorno
  • Con un ciclo di 21 giorni basta a iniziare a fare i test al 5 ° giorno
  • Con un ciclo di 22 giorni basta a iniziare a fare i test al 5° giorno
  • Con un ciclo di 23 giorni basta a iniziare a fare i test al 6° giorno
  • Con un ciclo di 24 giorni basta a iniziare a fare i test al 7° giorno
  • Con un ciclo di 25 giorni basta a iniziare a fare i test al 8° giorno
  • Con un ciclo di 26 giorni basta a iniziare a fare i test al 9° giorno
  • Con un ciclo di 27 giorni basta a iniziare a fare i test al 10° giorno
  • Con un ciclo di 28 giorni basta a iniziare a fare i test al 11° giorno
  • Con un ciclo di 29 giorni basta a iniziare a fare i test al 12° giorno
  • Con un ciclo di 30 giorni basta a iniziare a fare i test al 13° giorno
  • Con un ciclo di 31 giorni basta a iniziare a fare i test al 14° giorno
  • Con un ciclo di 32 giorni basta a iniziare a fare i test al 15° giorno
  • Con un ciclo di 33 giorni basta a iniziare a fare i test al 16° giorno
  • Con un ciclo di 34 giorni basta a iniziare a fare i test al 17° giorno
  • Con un ciclo di 35 giorni basta a iniziare a fare i test al 18° giorno
  • Con un ciclo di 36 giorni basta a iniziare a fare i test al 19° giorno
  • Con un ciclo di 37 giorni basta a iniziare a fare i test al 20° giorno
  • Con un ciclo di 38 giorni basta a iniziare a fare i test al 21° giorno
  • Con un ciclo di 39 giorni basta a iniziare a fare i test al 22° giorno
  • Con un ciclo di 40 giorni basta a iniziare a fare i test al 23° giorno
  • Con un ciclo di 41 giorni basta a iniziare a fare i test al 24° giorno
  • Con un ciclo di 42 giorni basta a iniziare a fare i test al 25° giorno
  • Con un ciclo di 43 giorni basta a iniziare a fare i test al 26° giorno
  • Con un ciclo di 44 giorni basta a iniziare a fare i test al 27° giorno
  • Con un ciclo di 45 giorni basta a iniziare a fare i test al 28° giorno

Sia che siate regolari o meno, senza fare tanti calcoli, si dovrebbe iniziare a fare i test ovulazione quando inizia a comparire il muco. Potete aiutarvi anche con la temperatura basale. Conoscendo a fondo il vostro corpo diventerà molto più facile capire quando avviene l’ovulazione e quindi anche concepire un bambino.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*